Mixer
15.10.2019 - 13:020

Non sanno più cosa inventarsi. Crocifisso sui lacci e acqua santa nella suola: le 'Jesus Sneaker' vanno a ruba

La Nike nega ogni coinvolgimento, ma la scarpa è una classica Air Max 97 bianca. Il responsabile dell'agenzia pubblicitaria: "Volevamo dimostrare quanto è assurda la moda..."

AMERICA – Può un paio di scarpe costare tremila dollari? La risposta è affermativa. E c’è pure gente (tanta ndr) che non bada a spese per assicurarsi il modello più esclusivo e bizzarro del momento. Le ‘Jesus Sneaker’ sono andate a ruba nel giro di poche ore. Ma cos’hanno di particolare? Un indizio lo troviamo nel nome…

Le Jesus Sneaker hanno un crocefisso intrecciato ai lacci delle scarpe e l’acqua santa nella suola. Una sorta di rivisitazione di un famoso modello della Nike con tanto di stemma del Vaticano incluso.

Daniel Greenberg, il direttore commerciale dell’agenzia che ha creato le scarpe, ha spiegato al New York Post che “volevamo dimostrare quanto sia assurda la tendenza delle collaborazioni nel mondo della moda. Così ci siamo chiesti: come andrebbe una collaborazione con Gesù Cristo, una delle persone più influenti della storia?”.

Nonostante la Nike neghi ogni coinvolgimento, la scarpa è un classica Air Max 97 bianca con un crocefisso sui lacci, l’acqua santa prelevata dal fiume Giordano e lo stemma del Vaticano sul fianco con accanto una citazione evangelica”. “Io – continua Greenberg – sono ebreo. L’unica cosa che sapevo di Gesù è che camminava sull’acqua. Da qui l’idea di riempire la suola con 60 centilitri di acqua prelevata dal Giordano e benedetta da un sacerdote”.

Tags
suola
lacci
jesus
acqua santa
ruba
sneaker
acqua
jesus sneaker
nike
max
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved