Winterthur
0
Turgovia
0
pausa
(0-0)
Winterthur
LNB
0 - 0
pausa
0-0
Turgovia
0-0
Ultimo aggiornamento: 22.01.2020 20:18
Mixer
16.10.2019 - 14:290
Aggiornamento : 18.10.2019 - 15:54

Dal convento al porno. La storia di Yudi Pineda, la 29enne diventata star dei film a luci rosse

La 29enne colombiana si è raccontata nel salotto di Live-Non è la D'Urso: "Mi sono innamorata di un sacerdote, così ho abbandonato la strada religiosa"

ROMA – È possibile passare da suora ad attrice a luci rosse? Sì, a quanto pare. A raccontare la curiosa 'trasformazione' a Live-Non è la D'urso è Yudi Pineda, una 29enne colombiana che il passaggio da religiosa a star a luci rosse lo ha compiuto davvero. 

"Sono nata – racconta – in una famiglia molto povera. Dovevo camminare ore e ore prima di arrivare a scuola. Così, a 11 anni, sono entrata in convento e ci sono rimasta per otto anni, fino all'età di 19 anni". Quando hai iniziato a vacillare?, le viene chiesto. "Ero da poco maggiorenne e incontrai una persona verso la quale con il tempo ho iniziato a provare dei sentimenti: era un sacerdote che non si è tirato indietro quando ho dovuto dichiarare il mio sentimento. Questo mi ha spinto ad abbandonare la strada religiosa".

Abbandonata la tonaca, la Pineda ha "incontrato una persona che mi ha fatto scoprire il mondo hard e dei film per gli adulti. Così ho deciso di dedicarmi a questo nella mia nuova vita professionale". A chi la critica per la scelta fatta, la 29enne risponde: "Nonostante il mio lavoro continuo ad avere molta fede in Dio. Il mio credo è sempre più forte".

Dure le critiche rivolte dagli opinionisti di Live-Non è la D'Urso all'attrice colombiana. "Di monaca – ha detto Alda D'Eusanio – questa non ha nulla. Quel crocifisso che porti al collo è incompatibile con il tuo stile di vita attuale: toglitelo immediatamente perché ha un valore ben preciso".

Potrebbe interessarti anche
News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved