Coloro che si rifanno alla dottrina estrema del salafismo che vuole riportare l’islam ai primordi sono in continuo aumento nel paese, una crescita esponenziale considerato che nel 2011 erano 3.850, nel 2015 8.350 e nel 2017 10.000
Angioni traccia un quadro del rischio terrorismo in Europa dopo l'ultimo attentato a Barcellona. Il problema, spiega, non è l'Isis: "È la sua influenza ideologica che rischia di permanere anche qualora dovesse essere fisicamente eliminato. La sua eliminazione fisica non risolverà il problema, anche perché abbiamo imparato che queste organizzazioni e queste sigle cambiano ma il problema resta"
Il deputato: "È con strumenti di pianificazione del territorio che dobbiamo lavorare per cercare di recuperare alberghi storici in posizioni pregiate evitando nuovi letti freddi"
Oggi per lo storico capo della Scientifica è stato l'ultimo giorno di lavoro. Nasconde la nostalgia dietro una frase lapidaria: “Da oggi si cambia. Tutto qui…”. Niente lacrimucce, bando alla commozione... Ma siamo certi che oggi quei 37 anni gli sono passati davanti agli occhi come la pellicola di un film, con il loro carico di ricordi, di successi, di sconfitte, di immagini, di volti, di incontri…
Il PS: "La decisione dei giudici di Losanna non lascia spazio a nessuna interpretazione e fa giurisprudenza anche per il nostro Cantone. Il Tribunale federale è infatti stato chiarissimo affermando che un salario minimo, che permetta di evitare il fenomeno dei “working poor”, non mette assolutamente in discussione la libertà economica"
Il caso è stato segnalato da un passeggero che si è accorto del problema questa mattina all'alba mentre aspettava il primo treno per Locarno
L'attacco in Spagna è stato condotto da una cellula formata da una decina di uomini che disponevano di mezzi e basi operative, tra cui l'abitazione esplosa giovedì ad Alcanar, sempre sulla costa iberica
Il viale è stato transennato ed evacuato e sono state chiuse le stazioni di metro nella zona. La polizia di Barcellona, infatti, ha ordinato a negozi, ristoranti e hotel della zona della Rambla di chiudere le serrande e non lasciare uscire nessuno nelle strade
È successo il mese scorso nello stato di New York. Lo squalo alla fine è stato liberato non senza qualche difficoltà
Video
La vittima, Pietro Mirabelli, di 54 anni, venne travolta da una lastra di roccia e morì all'ospedale. A processo sono stati rinviate tre persone, accusate di omicidio colposo, che all’epoca lavoravano nel cantiere: un ingegnere, un caposciolta e un macchinista
La direttrice è provata dai messaggi di odio di cui è oggetto in queste ore, ma afferma di avere il sostegno dei proprietari dell’albergo e di non temere per il suo posto di lavoro. Intanto l’hotel è stato rimosso dal circuito Booking.com
Piero Marchesi, duplica con una nota alla replica su Facebook del consigliere nazionale Fabio Regazzi. Tema: la decisione del Consiglio federale di proporre al Parlamento di conferire la garanzia federale all’iniziativa ‘Prima i Nostri’
Il Consiglio federale sottolinea che il margine di manovra del Canton Ticino nell'attuare le nuove disposizioni costituzionali in modo conforme al diritto federale è comunque assai limitato
Un’ascesa, anche se dura solo poche ore, può diventare una metafora sulla quale declinare il nostro modo di esistere, e di rapportarci con ciò che, di umano, di naturale e di soprannaturale, ci circonda e definisce ‘il nostro mondo’. Metafora di un luogo sacro che esiste dentro di noi, dentro ogni uomo che sappia, o voglia, raggiungerlo e scoprirlo
Dopo l'interrogatorio l'uomo è stato arrestato. Le ipotesi di reato nei suoi confronti sono di tentato omicidio, lesioni gravi subordinatamente semplici, minaccia e infrazione alla Legge federale sulle armi. L'inchiesta è coordinata dal procuratore pubblico Nicola Respini
Ticino e Locarnese sono stati risparmiati dal turismo cafonal che ha imperato nelle città d’arte e sulle coste italiane. Il presidente dell'Organizzazione Lago Maggiore: "Il turista è bene accetto dalla nostra gente perché ormai tutti si rendono conto che è una delle principali fonti di reddito e di indotto economico”
Ieri la risposta di Berna: ‘Abbiamo ribadito all’ambasciatore di Israele che la Svizzera condanna il razzismo, l’antisemitismo e la discriminazione’. Nel frattempo sono giunte le scuse della direttrice dell'hotel. Ma la polemica divampa
  • Le più lette
Gallery
Analisi
Secondo me