Bar Sport
L'omaggio di Fabio Abate a Ferdy Kübler: "La sua scomparsa ci permette di ricordare ai nostri figli come i veri campioni, quelli che ci hanno regalato emozioni indelebili, non sono mai stati tatuati e non esistono nella Playstation". E Dedo Tanzi ci invia le foto della bici con la quale il ciclista vinse il Campionato del mondo di Varese e della sua commozione nel ritrovarla
La storica bicicletta gli fu mostrata alcuni anni fa quando venne in Ticino per una gara di golf a Magliaso...
LUGANO – La scomparsa del grande campione Ferdy Kübler ha commosso moltissimi appassionati di ciclismo e ha ricordato a tutti noi, sul finire di questo 2016, come siano brevi i giorni del trionfo, effimera la gloria, e fragile la vita.

DedoTanzi ci ha inviato alcune fotografie della bicicletta con la quale Kübler vinse nel settembre del ’51 il campionato del mondo a Varese.
Tanzi ritrovò e restaurò la bici, che il campione aveva regalato, fermandosi a Lugano al rientro da Varese, all’amico Ivo Huhn, titolare dell’albergo Beau Rivage di Paradiso. E quando Ferdy Kübler venne a Magliaso alcuni anni fa per una partita di golf, Tanzi gli fu mostrata la storica bicicletta e lui si commosse. Le foto raccontano quell’episodio.

Mentre il senatore Fabio Abate dedica al campione scomparso una riflessione da tifoso sulla sua bacheca Facebook.

di Fabio Abate (da Facebook) *

Noi, ragazzini tutti tifosi di Merckx, affascinati dalla maglia a pois di Van Impe, poi maglia gialla al Tour del 1976. Noi che al ginnasio si correva casa per seguire in TV gli ultimi chilometri di una tappa del giro, condannati a tifare Hinault e sempre a caccia di un campione rossocrociato. Orgogliosi di aver stretto la mano all' Aquila di Adliswil all'arrivo di una tappa del Tour de Suisse, siamo diventati tifosi anche di campioni anziani o scomparsi di un ciclismo eroico che non abbiamo vissuto. La partenza di Ferdy Kübler è un momento di tristezza. Ma ci permette di ricordare ai nostri figli come i veri campioni, quelli che ci hanno regalato emozioni indelebili, non sono mai stati tatuati, non esistono nella Playstation e almeno una volta sono stati nominati (senza errore) da Giuseppe Albertini.





Pubblicato il 31.12.2016 10:51

Guarda anche
Bar Sport
La storia del calcio ci insegna che spesso le grandi squadre hanno vinto nonostante il portiere e non grazie al suo contributo. Si tratta di un ruolo marginale e per il quale non vale la pena scaldarsi e neppure investire più di tanto. Per avere successo è sufficiente averne uno buono tra i pali. Per i fuoriclasse meglio spendere dal centrocampo in su
Bar Sport
L'ex Pibe de Oro si è scagliato anche contro il nuovo CT dell’Argentina, Jorge Sampaoli, bollato come "falso" e incompetente
Bar Sport
L'agente del portiere: "Non mi fido della nuova proprietà. Come loro di me. Il Milan è di Mister Li o di Elliott?". Fassone: "Andandosene così ha fatto un danno di 100 milioni al Milan. Ma se cambia idea pronti a riabbracciarlo". IL VIDEO DELLA CONTESTAZIONE A DONNARUMMA
Bar Sport
La decisione di Donnarumma è stata uno schiaffo ai tifosi e uno sputo sulla maglia che nel marzo scorso, durante la sfida con la Juve, aveva platealmente baciato fissando la telecamera. Quel bacio era parso una promessa d’amore, magari non eterno, ma comunque il suggello di un patto di vita in comune. Almeno per un po’, per dare il tempo alla sua squadra di rialzare la testa dopo tanti anni di purgatorio