Politica e Potere
"Accipicchia, questi sì che sono i veri problemi del Cantone!". Lorenzo Quadri sfotte Alex Farinelli e il PLR per la protesta sul bon ton in Gran Consiglio
Il Consigliere Nazionale leghista: "In effetti per il cittadino se il proliferare di tasse, balzelli e prescrizioni varie viene deciso da sciattoni in pullover o addirittura in polo (orrore!) è una cosa; se invece a deciderlo sono azzimati signori in giacca e cravatta è tutta un'altra storia..."
© Ti-Press / Benedetto Galli
d Lorenzo Quadri*

Accipicchia, questi sì che sono i veri problemi del Cantone! In effetti per il cittadino se il proliferare di tasse, balzelli e prescrizioni varie viene deciso da sciattoni in pullover o addirittura in polo (orrore!) è una cosa; se invece a deciderlo sono azzimati signori in giacca e cravatta è tutta un'altra storia, ed il contribuente paga ed ottempera beato!

Passi opporsi ai bivacchi nell'aula parlamentare (ma c'è bisogno di lettere all'ufficio presidenziale?), ma l'adombrato obbligo di giacca e cravatta esiste solo al consiglio degli Stati.

Nell'attesa che a Palazzo delle Orsoline venga prescritto anche il numero di bottoni della giacca, se deve essere aperta o chiusa, e il colore della cravatta; ma il farfallino andrà bene lo stesso? Sarebbe auspicabile che i deputati fossero in grado di vestirsi da soli, senza bisogno dell'intervento di mamma Stato.

*Consigliere Nazionale Lega

Pubblicato il 11.01.2017 12:53

Guarda anche
Politica e Potere
Il patron di Medacta, membro del Comitato che ha promosso l'iniziativa, ci va giù durissimo: "Se Prima i nostri sarà applicato alla lettera molte aziende se ne andranno. Poco importa, tanto non votano UDC” mi è stato detto da un esponente di questo partito. Bello e lungimirante...."
Politica e Potere
Giancarlo Kessler è stato sentito questa mattina in audizione a Roma dal Comitato Schengen: "Se riteniamo che per combattere la criminalità possa essere utile chiudere durante la notte alcuni valichi minori, non credo contravvenga agli accordi"
Politica e Potere
Intervista al promotore del referendum contro la tassa sul sacco, sui cui saremo chiamati a votare il prossimo il prossimo 21 maggio: "Il capo del Dipartimento del Territorio e il direttore del dicastero finanze di Lugano, pensano che solo tartassando i cittadini con le tasse questi possano diventare virtuosi? Noi non lo pensiamo. Devo fare autocritica sulla tassa di collegamento? Direi di sì...."
Politica e Potere
Ieri l'ex vicedindaco ha inviato una lettera al Municipio e al presidente del Consiglio comunale per comunicare che rinuncia definitivamente a una poltrona nel Consiglio direttivo del LAC