Bar Sport
Fabio Crotta torna in sella e affronta la prima grande sfida del nuovo anno: il CSI cinque stelle di Basilea, confrontandosi con i più grandi fantini del mondo. Nel 2014 la sua Rubina VIII vinse il premio di 'Cavallo svizzero dell'anno' Video
Il fantino ticinese sarà tra i protagonisti del concorso ippico internazionale in programma nel fine settimana e garantisce di essere pronto a dare il meglio di sè
LUGANO – Il fantino ticinese Fabio Crotta torna in sella. Il primo appuntamento agonistico del 2017 si svolgerà il prossimo fine settimana a Basilea, dov’è in programma il CSI cinque stelle, un concorso che richiama i più grandi protagonisti dell’ippica internazionale.

Nel 2014 Crotta ottenne, con Rubina VIII, il premio ‘Cavallo svizzero dell’anno’. Quest’anno si presenta invece con Tess de Jalesness (guarda il video allegato) e Delacroix As – si sa che i cavalli hanno nomi un po’ strani – e garantisce di essere pronto a dare il meglio di sé.


Pubblicato il 12.01.2017 20:08

Guarda anche
Bar Sport
Il presidente dell'Ambrì fa il punto sullo stato dell'arte sulla vicenda che sta più a cuore ai tifosi dell'HCAP: "I 50 milioni dell'attuale progetto sono ancora tanti. Le prossime settimane ci diranno se il progetto è sostenibile finanziariamente, dunque se riusciamo a trovare i finanziamenti. Altrimenti...".
Bar Sport
Il giocatore aveva problemi all’inguine ed è uscito dal campo, si è sdraiato, ha alzato la gamba e il resto è lì da vedere. VIDEO
Bar Sport
Al nuovo DS è affidato in priorità il compito di rafforzare e ringiovanire progressivamente la Prima squadra, curandone la preparazione, la coesione e il radicamento regionale. Questo, facendo affidamento in particolare sui ragazzi provenienti dal settore giovanile HCAP e maturati nei Rockets
Bar Sport
L'ANALISI - Come non sottoscrivere parola per parola le dichiarazioni dell'allenatore del Dortmund Thomas Tuchel, ieri sera, a fine partita: "Situazione assurda, nessuno ha chiesto il nostro parere, hanno deciso dalla Svizzera, come se ci avessero tirato contro una lattina di birra. La squadra avrebbe avuto bisogno di più giorni per riprendersi. Ci siamo sentiti obbligati. Oggi toccava a noi e basta"