Cronaca
La "Spedizione Abruzzo" partita all'alba dal Ticino è arrivata sui luoghi della catastrofe. Gio Palmieri: "Siamo in paese ed è già un bel macello. Chissà sopra cosa troviamo". Domani partiranno altri volontari. E piovono i messaggi di sostegno: "Siamo orgogliosi di voi e di quello che state facendo!". Guarda i video Video
La spedizione sta suscitando una grande solidarietà tra i ticinesi, che sostengono moralmente i volontari partiti per dare una mano alla gente dell'Abruzzo
TERAMO - La "Spedizione Abruzzo" partita questa mattina all'alba dal Locarnese (leggi qui) è arrivata nel tardo pomeriggio sui luoghi della catastrofe.



Il grande camion che trasporta le tra frese a turbina che da domattina saranno operative per contribuire allo sgombero della neve è riuscito a raggiungere il comune di Ai Castelli, in provincia di Teramo.

Gio Palmieri, uno dei promotori della spedizione, ha inviato i primi video. La situazione è impressionante. E in uno il brissaghese commenta: "Siamo in paese ed è già un bel macello. Chissà sopra cosa troviamo"...



La spedizione sta suscitando una grande solidarietà tra i ticinesi, che sostengono moralmente i volontari partiti per dare una mano alla gente dell'Abruzzo. L'articolo che liberatv ha pubblicato oggi pomeriggio ha già ottenuto un migliaio di 'like' su Facebook e superato i 5'000 clic.

Pubblicato il 21.01.2017 19:01

Guarda anche
Cronaca
L'ipotesi di reato nei confronti del 45enne è di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore generale John Noseda
Cronaca
Nato a Mendrisio nel 1955, venne nominato nel 1997 direttore del Vocabolario dei dialetti della Svizzera italiana. L'anno successivo divenne direttore del nuovo Centro di dialettologia
Cronaca
L'ANALISI - Il lupo M75 (che sta per ‘maschio 75’) è problematico di natura o lo è diventato invece perché nella sua esperienza di vita non ha trovato di fronte a sé quelle barriere (cancelli, protezioni, cani da guardia, recinzioni correttamente elettrificate) che lo avrebbero indotto a una maggiore prudenza nel predare ovili e stalle?
Cronaca
I due arrestati hanno aggredito un 26enne cittadino svizzero (ferite di una certa entità) e un 29enne cittadino eritreo entrambi residenti nel Mendrisiotto