Post Nucleare
Piccolo manuale di ecologia domestica. Ecco le cose da non fare per evitare di inquinare la nostra acqua, dai prodotti di pulizia agli oli minerali, dai solventi ai farmaci: "Non gettateli nel lavandino o negli scarichi"
L’edizione 2017 della Giornata mondiale dell'acqua è dedicata alle acque di scarico, industriali e domestiche, che rischiano di compromettere la qualità dell'oro blu
LUGANO - L’acqua è un bene assolutamente primario e fondamento della vita sulla terra. Dal 22 marzo del 1993 in tutto il Pianeta si celebra la Giornata mondiale dell’acqua. Ogni anno le Nazioni Unite propongono un determinato tema legato all’ “oro blu” e per l’edizione 2017 l’attenzione è posta sulle acque di scarico, industriali e domestiche, che rischiano di compromettere la qualità dell’acqua.

"L’obiettivo - fanno sapere le Aziende industriali di Lugano, che partecipano alla campagna - è naturalmente quello di sensibilizzare la popolazione e indicare le corrette procedure e le norme di comportamento essenziali per preservare un bene tanto vitale per noi e per le generazioni future.

Le aziende distributrici di acqua potabile effettuano rigorosi controlli a tutti i livelli per garantire un prodotto di alta qualità. Ma la protezione inizia a monte: lo sforzo principale deve essere quello di ridurre la produzione di acqua inquinata e in questo contesto ognuno di noi è chiamato a dare il proprio apporto per proteggere le fonti.

Ecco alcune piccole regole per contribuire quotidianamente alla salvaguardia della bontà della nostra acqua:

- non eccedere con i prodotti di pulizia (casa, lavastoviglie, lavatrice…)
- gli oli minerali vanno riportati al garagista, quello della friggitrice al centro di raccolta
- prodotti di pittura, solventi e prodotti bricolage: riportati al rivenditore o al centro di raccolta
- i farmaci scaduti vanno riportati in farmacia
- non disperdere liquidi e materiali inquinanti nell’ambiente

Piccoli gesti quotidiani che possono avere un impatto importante sulla qualità dell’acqua: un bene di tutti che richiede l’impegno di ognuno".


Pubblicato il 20.03.2017 10:01

Guarda anche
Post Nucleare
"La decisione di realizzare il nuovo campus a Bodio dimostra l’impegno di tutti i partner coinvolti nel progetto in favore del mantenimento di posti di lavoro e attività qualificate nelle regioni periferiche del nostro Cantone"
Post Nucleare
Durante la mattinata sarà possibile visitare gli spazi del centro appena inaugurato, conoscere i docenti e ricevere informazioni dettagliate sui percorsi formativi offerti
Post Nucleare
Sì è tenuta nei giorni scorsi allo Splash & SPA di Rivera la premiazione dei vincitori del concorso indetto dalle Aziende distributrici del Gas Naturale (AIL, Metanord, AGE Chiasso, AMS Stabio e AIM Mendrisio), in occasione di Edilespo a Lugano, la fiera dedicata all’edilizia
Post Nucleare
Il direttore di Metanord Nicola Dotta: "Sull’efficacia o meno delle misure intraprese, come pure sui costi che queste avrebbero generato, non voglio esprimermi, anche se la tristezza psicologica di guidare alla velocità del carro funebre lascia un po’ di amaro in bocca. Sarebbe più interessante, a mio modesto parere, discutere di quali soluzioni si potrebbero intraprendere sul medio termine per migliorare la qualità dell’aria"