Cronaca
Ennesima rissa televisiva di Vittorio Sgarbi. Lui insulta tutti: ma questa volta gli ospiti e il conduttore non ci stanno e viene lasciato in studio da solo Video
Questa volta il critico d'arte si è scatenato durante la trasmissione Bianco e Nero, in onda su La7. GUARDA IL VIDEO
ROMA - Ennesima bagarre televisiva con protagonista Vittorio Sgarbi. Ormai un appuntamento quasi settimanale sui vari canali della tv italiana.
 
Questa volta il critico d'arte si è scatenato durante la trasmissione Bianco e Nero, in onda su La7. Il tema del dibattito che ha acceso l'ira di Sgarbi, è quello della legittima difesa: in particolare legato all'ormai noto episodio di cronaca del ristoratore di Lodi. 
 
Sgarbi, schierato a favore dell'esercente che ha ucciso un ladro rumeno, si è infiammato cominciando ad insultare gli altri ospiti in studio. In particolare la giornalista Luisella Costamagna,
 
Il conduttore Luca Telese ha provato a contenere l'ira di Sgarbi ma senza grandi risultati, tanto da sventolargli il cartellino giallo: “Se devi continuare così, ti alzi e te ne vai”. Ma questo non ha fatto che accrescere la reazione del critico, che gli ha replicato a brutto muso: “Io non me ne vado da nessuna parte. Te ne vai tu di qua. Non mi hai fatto finire una frase che stavo leggendo. Vuoi vedere che non la finisci tu la frase? Stai zitto! Taci!”. 
 
A risolvere temporaneamente la rissa verbale è stata la giornalista Luciana Castellina, che a proposto "di andarcene tutti“. E così Castellina, Izzo e Costamagna hanno effettivamente lasciato lo studio. Ma solo per il tempo della pubblicità….
 


Pubblicato il 20.03.2017 16:22

Guarda anche
Cronaca
Nel filmato, girato domenica e postato online, si vede una rissa tra i calciatori. Il caso sul tavolo della Federazione. Il presidente Biancardi: "Abbiamo chiesto all'arbitro di redigere un rapporto su questo evento". GUARDA IL VIDEO
Cronaca
Scott Rosenberg rompe il muro di ipocrisia di Hollywood sullo scandalo sessuale. Ecco la traduzione integrale del suo post: "Per me, se il comportamento di Harvey è la cosa più disgustosa che uno possa immaginare, al secondo posto (di poco) c’è l’attuale ondata di condanne"
Cronaca
Scoppiettante intervista con l'esperta: "Le denunce dello scandalo vanno valutate caso per caso. Se non c'è coazione non si può parlare di stupro. Non penso che nessuno sia caduto dalle nuvole sentendo la storia di un produttore cinematografico che ha goduto di vantaggi sessuali da parte di alcune attrici che ha fatto lavorare”
Cronaca
Intanto la RSI ha contattato il Ministero pubblico, che "nega di aver già ricevuto il dossier preparato dal Cantone e smentisce che si riapra l’inchiesta sulla credibilità del testimone". La RSI ha pure contattato Morini: ci ha confermato di “ricevere 250 euro al mese d’invalidità” e che questa prestazione “era nota a tutti. Non pensavo dovesse dichiarare un simile importo”