Cronaca
È stato lui: lo riconoscete? La polizia diffonde le foto di uno dei malviventi che hanno rapinato il distributore Tamoil di San Pietro di Stabio
La rapina è avvenuta nel primo pomeriggio di venerdì. L'uomo ripreso dalle immagini è entrato in azione con un complice con il viso coperto e dopo il colpo sono fuggiti a bordo di un auto guidata da un terzo complice. Ecco come contattare la polizia. GUARDA LE FOTO
SAN PIETRO - La Polizia cantonale si gioca la carta delle foto per riuscire ad acciuffare gli autori della rapina alla stazione di servizio Tamoil a San Pietro di Stabio, avvenuta nel primo pomeriggio di martedì.

 

Negli scatti è immortalato uno degli autori del “colpo” con in mano la pistola e con il volto scoperto. Il rapinatore è entrato in azione insieme ad un’altro malvivente con il viso coperto. L’uomo ritratto nelle fotografie ha minacciato le dipendenti facendosi consegnare del denaro. Dopodiché entrambi sono fuggiti a bordo di un'Audi A2 di colore nero, con alla guida un terzo complice, in direzione del vicino valico.

 

Le segnalazioni da parte della popolazione possono essere effettuate presso il Posto di polizia più vicino, telefonando allo 0848 25 55 55 o inviando una email all'indirizzo polizia@polca.ti.ch .



Pubblicato il 20.04.2017 14:08

Guarda anche
Cronaca
Oggi per lo storico capo della Scientifica è stato l'ultimo giorno di lavoro. Nasconde la nostalgia dietro una frase lapidaria: “Da oggi si cambia. Tutto qui…”. Niente lacrimucce, bando alla commozione... Ma siamo certi che oggi quei 37 anni gli sono passati davanti agli occhi come la pellicola di un film, con il loro carico di ricordi, di successi, di sconfitte, di immagini, di volti, di incontri…
Cronaca
Il caso è stato segnalato da un passeggero che si è accorto del problema questa mattina all'alba mentre aspettava il primo treno per Locarno
Cronaca
L'attacco in Spagna è stato condotto da una cellula formata da una decina di uomini che disponevano di mezzi e basi operative, tra cui l'abitazione esplosa giovedì ad Alcanar, sempre sulla costa iberica