Cronaca
In colonia a Cerentino: in una cornice naturale unica per la sua bellezza, i bambini potranno vivere un'importante esperienza educativa e di crescita
Nel mese di luglio la Fondazione Pedrazzini organizza due turni di colonia per bambini dai 7 ai 12 anni (il primo dal 2 al 15 luglio, il secondo dal 16 al 29 luglio).
CEMENTINO - si trova in Val Rovana Cerentino, una valle laterale della Vallemaggia, ed è raggiungibile in 45 minuti da Locarno.

 

A Cerentino la valle si dirama: da un lato si raggiunge Bosco Gurin, antico villaggio Walser dove si parla ancora un dialetto dell'Alto Vallese. Si può visitare il museo e con la seggiovia raggiungere l’alpe Grossalp, meta di belle passeggiate in estate e apprezzata stazione sciistica in inverno. Dall'altro lato si raggiunge Campo Vallemaggia, ornato dalle cappelle della Via Crucis e immersa in un altopiano particolare. Da lì la strada porta a Cimalmotto, punto di partenza per escursioni verso alpi e laghetti di montagna.

 

In mezzo a questa natura incontaminata si trova Casa-Cerentino, luogo adatto per tascorrere una vacanza in gruppo o per permettere ai propri figli un soggiorno in colonia. Nel mese di luglio la Fondazione Pedrazzini organizza due turni di colonia per bambini dai 7 ai 12 anni (il primo dal 2 al 15 luglio, il secondo dal 16 al 29 luglio).

 

Con spirito e organizzazione rinnovati la colonia si propone di offrire un'esperienza di vita di gruppo e un soggiorno ricco di attività, giochi, ed escursioni immersi nella natura del villaggio.

 

La colonia si ispira a metodi di educazione attiva. Tutte le monitrici e i monitori, coordinati da Eros Bagutti, sono attivi in campo pedagogico e hanno seguito la formazione di monitori di colonia (CEMEA). La cucina è gestita da professionisti e garantirà un'alimentazione sana, equilibrata e variata.

 

Nel piccolo ma caratteristico paese di Cerentino in Valle Rovana, in una cornice naturale unica per la sua bellezza, i bambini, attraverso attività creative, giochi, escursioni e studio dell’ambiente potranno vivere nella natura un'importante esperienza educativa e di crescita.

 

 



Pubblicato il 13.05.2017 10:43

Guarda anche
Cronaca
L’impatto del pugno di per sé di modesta entità - scrive la RSI che ha anticipato la notizia - provocò un abnorme movimento del collo, che produsse a sua volta la lacerazione dell’arteria vertebrale sinistra (all’origine dell’emorragia cerebrale). Sembrerebbe trovare dunque conferma la testimonianza del buttafuori del locale
Cronaca
La gente che ha casa lì questa mattina ha iniziato a spalare in attesa che arrivassero rinforzi. Il Cantone ha inviato una ruspa, ma agli abitanti resta il compito di spalare a mano i detriti. Perché, gli è stato detto, quel piazzale è terra di nessuno: “Dovere arrangiarvi voi”. Potete immaginare il livello di incazzatura…
Cronaca
Un uomo impugnando un arma da taglio è entrato nel distributore e si è fatto consegnare l'incasso. Il rapinatore è poi fuggito con una Fiat di colore grigio con targhe italiane, in direzione del valico. A bordo del veicolo vi era pure una seconda persona.
Cronaca
Se la lacustre di 11 chili se l’era aggiudicata Angelo Delea, che l’ha proposta ai clienti della sua ‘Bottega del Vino’, quella di oggi l’ha comprata l’Osteria Boato di Brissago