Politica e Potere
Navigazione Lago Maggiore: 200'000 franchi per concludere lo sciopero. Oggi sono già tutti al lavoro. Ma la strada per una soluzione è tutta da costruire
In una conferenza stampa organizzata in mattinata a palazzo Marcacci, il Consiglio di Stato (con Christian Vitta e Claudio Zali), il sindaco Alain Scherrer, i sindacalisti e i rappresentanti delle maestranze, hanno illustrato i patti che hanno sancito la fine della protesta. Livelli salariali garantiti per il 2018 grazie al contributo di Cantone e Città di Locarno
Ti Press
LOCARNO - Ieri sera è stato trovato l’accordo e stamani ne sono stati svelati i contenuti. Lo sciopero della navigazione sul Lago maggiore è finito e già questa mattina i 34 dipendenti sono tornati al lavoro.

 

In una conferenza stampa organizzata in mattinata a palazzo Marcacci, il Consiglio di Stato (con Christian Vitta e Claudio Zali), il sindaco Alain Scherrer, i sindacalisti e i rappresentanti delle maestranze, hanno illustrato i patti che hanno sancito la fine della protesta.

 

In soldoni fanno 200’000 franchi. Il Cantone ne mette 150’000, la Città di Locarno gli altri 50. Una somma che garantirà al servizio di riprendere e agli impiegati di mantenere gli stessi livelli salariali anche nel 2018.

 

Si tratta del primo passo fondamentale per sbloccare la situazione ma non certo per risolverla. All’orizzonte c’è in fatti un grande lavoro per costruire un nuovo consorzio di cui faranno parte la Navigazione del Lago Maggiore e la Navigazione del Lago di Lugano. E una volta creata questa nuova entità, se tutto filerà liscio, bisognerà costruire un nuovo progetto imprenditoriale e discutere di un contratto collettivo. Contratto che il Governo auspica fortemente possa prevedere uguali condizioni sia a Lugano che a Locarno.



Pubblicato il 15.07.2017 13:11

Guarda anche
Politica e Potere
Noseda ha emesso la sua decisione dopo avere interrogato, ieri pomeriggio, il titolare dell’agenzia di sicurezza Argo1. Quest’ultimo, nell’ottobre del 2014, riservò la camera d’albergo per la coppia e offrì una cena da 150 euro
Politica e Potere
Gli auguri di Jelmini a Cassis: "Gli auguro un lavoro a Palazzo federale ricco di soddisfazioni e gli auguro soprattutto, nella sua nuova, importante e delicata carica istituzionale, di riuscire a rendere più interessate il nostro Paese"
Politica e Potere
I festeggiamenti ufficiali in onore del neoeletto Consigliere federale si svolgeranno il 28 settembre 2017. I dettagli sul programma delle celebrazioni saranno comunicati da parte della Cancelleria dello Stato nei prossimi giorni.