Cronaca
Bellinzona: stroncato traffico di hashish (25 chili) e marijuana (5 chili). In manette tre ventenni (1 turco e due svizzeri). Tra i consumatori denunciati 25 minorenni
L'inchiesta antidroga, terminata negli scorsi giorni, ha preso avvio nei primi mesi del 2017. Nell'ambito dell'indagine sono stati sequestrati 1.5 chili di hashish e circa 200 grammi di cannabis
© Ti-Press / Samuel Golay
BELLINZONA - Il Ministero Pubblico, la Magistratura dei minorenni, la Polizia cantonale e la Polizia della città di Bellinzona comunicano che negli scorsi giorni è terminata un'inchiesta antidroga, iniziata nei primi mesi del 2017, effettuata per contrastare un importante traffico di hashish e marijuana nel territorio della "Nuova Bellinzona".

Indagine, condotta dalla Polizia della città di Bellinzona coadiuvata dalla Polizia cantonale, che ha permesso l'arresto di tre persone. Si tratta di un 19enne cittadino turco domiciliato nel Bellinzonese, di un 21enne cittadino svizzero domiciliato nella regione e di un 20enne cittadino svizzero domiciliato nel Locarnese. L'ipotesi di reato nei loro confronti è di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti.

Inoltre, sono stati denunciate 70 persone per contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti. Tra queste 25 minorenni di età compresa tra i 14 e i 17 anni.

Nell'ambito dell'inchiesta è stato accertato un traffico complessivo di circa 25 chili di hashish e di circa 5 chili di marijuana. Sono stati sequestrati 1.5 chili di hashish e circa 200 grammi di cannabis.

L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Valentina Tuoni e dalla Magistratura dei minorenni.

Pubblicato il 11.08.2017 17:15

Guarda anche
Cronaca
Il giovane keniota che mercoledì scorso ha provocato il frontale con un camion nella galleria del San Gottardo era probabilmente un passatore. Il 22enne è morto in seguito all’incidente, come il camionista di 78 anni che stava trasportando verso il Ticino un carico di finestre
Cronaca
L'ipotesi di reato al vaglio degli inquirenti è di istigazione e aiuto al suicidio legata in particolare agli aspetti finanziari di questa attività. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Andrea Minesso
Cronaca
Le persone finite in carcere sono un 41enne e una 49enne, entrambi cittadini italiani residenti nel Luganese. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Moreno Capella
  • Le più lette