Lo scrive il quotidiano austriaco Kurier, basandosi sul rapporto d'inchiesta stilato dal Servizio d'inchiesta sulla sicurezza svizzero. Il caso fu segnalato da un pilota che si trovava a bordo del velivolo
È accaduto questa mattina in via Cadepiano. La vittima dell'infortunio è un 54enne. Ora è ricoverato all'ospedale
Durante il sorvolo della pista del gigante maschile, un aereo della pattuglia PC7 ha toccato il cavo che reggeva una telecamera posta sul traguardo, facendola precipitare. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito, ma lo spavento è stato enorme. Da qui la dura decisione del Consigliere Federale. GUARDA IL VIDEO DELL'INCIDENTE
Moltissimi gli appuntamenti organizzati in Città, anche di tipo sociale: i regnanti, infatti, andranno a far visita agli ospiti delle case per anziani
È accaduto questa mattina poco prima di mezzogiorno. Sul posto il SAM che ha soccorso l'uomo il quale è poi stato trasportato all'Ospedale dalla REGA
L'uomo, 42 anni, è precipitato da un'altezza di circa quattro metri mentre mentre stava provvedendo alla manutenzione dei lucernari
Tantissime le testimonianze di cordoglio e di affetto in queste ore sui social network, per una persona anti-conformista che da anni era diventato uno dei personaggi dell'affresco sociale cittadino
"Non abbiamo il diritto di chiederci, quando il dolore arriva “Perché è successo a me?”, a meno che non ci poniamo la stessa domanda ogni volta che proviamo un senso di felicità... e la felicità e gli insegnamenti sono nella vita di tutti i giorni!”
Entrambi sono stati arrestati con l'ipotesi di reato di tratta di esseri umani, ripetuta usura, ripetuta falsità in certificati, ripetuta incitazione aggravata all'entrata, alla partenza o al soggiorno illegale di persone. E non si escludono ulteriori sviluppi dal lavoro che la Magistraturai sta svolgendo
Video
Appuntamento per il grande show di apertura questa sera, mercoledi 15 febbraio, alle 20.30 al capannone principale di Roveredo
Oggi vi raccontiamo una storia molto complicata che ha come sfondo un caso giudiziario che ha fatto clamore, quello dell’impresa di costruzioni Adria e della Banca Wir. Questa ricostruzione è frutto di un lungo esame di atti e documenti giudiziari e nasce dalla richiesta delle persone rinviate a giudizio: fate in modo che emerga tutta la verità. Ci abbiamo provato, senza voler fare, o rifare, l’inchiesta condotta dal procuratore generale John Noseda
Oggi è stata promossa l'accusa per ripetuta istigazione alla violazione del segreto d'ufficio nei riguardi di un 44enne svizzero e italiano residente In Riviera
Ieri lunedì 13 febbraio sono stati fermati e interrogati dal procuratore Antonio Perugini un 24enne svizzero domiciliato in Riviera e una 49enne pure svizzera domiciliata nel Bellinzonese
FloraLugano propone quanto di meglio i professionisti del verde della Svizzera italiana offrono nei più svariati settori. Un aspetto importante riguarda la formazione e il lavoro. Alla fiera partecipa infatti il Centro Professionale del Verde di Mezzana, istituto di riferimento per i giovani che vogliono intraprendere una delle molte professioni legate al mondo del verde
Sta facendo discutere e rischia anche di sfociare in una denuncia il post pubblicato il 5 febbraio sulla pagina Facebook “Il ticinese medio”, uno dei molti gruppi social sorti negli ultimi tempi
L'ex deputato leghista: "Ho subito contattato il mio legale per procedere con la denuncia. Chiederò un bell’indennizzo"
Pittore, ceramista, grafico e scultore, ha realizzato numerose opere pubbliche, fra cui alcune fontane a Lugano e a Paradiso, e varie sculture di notevoli dimensioni a Losanna, Bulle, Giubiasco, Vaduz, Locarno
Gallery
Il video, girato nei giorni scorsi, mostra un pick up con a bordo una mitragliatrice pesante che apre il fuoco su una vettura e un secondo veicolo che lo segue, con paratie blindate e uomini armati che sparano.
Durante le perquisizioni sono stati sequestrati diversi fogli di carta di sicurezza e custodie di plastica per diversi tipi di permessi per stranieri (vedi foto). Dagli accertamenti si è potuto stabilire come il materiale sequestrato sia stato sottratto dalla 23enne, una ex-collaboratrice dell'ufficio cantonale della migrazione, che l'ha poi consegnato al 27enne.
Il Direttore del Dipartimento Istituzioni prende immediatamente posizione sull'inchiesta della Procura che coinvolge uno dei suoi uffici: "La segnalazione che ha fatto scattare l'indagine è partita da noi. E la riorganizzazione del DI è stata fatta anche sull’esperienza maturata nella collaborazione con la Polizia cantonale nell’ambito di questa specifica inchiesta"
Coinvolti nell'indagine della Procura ticinese un 25enne, già titolare di un'impresa di costruzione, un 27enne, un 28enne impiegato statale e una 28enne ex impiegata dell'Ufficio cantonale della migrazione. Si tratta di cittadini svizzeri domiciliati nel Bellinzonese. Gli arrestati, a vario titolo, devono rispondere di vari reati tra i quali "spiccano" la tratta di esseri umani e la corruzione