Va ricordato che l’estate scorsa il procuratore generale, John Noseda, aveva segnalato sia Corti che Arnold al Consiglio della magistratura per ritardi nella trattazione delle inchieste
Considerate le difficoltà finanziarie dell’OSI causate dal mancato rinnovo dell’attuale convenzione di collaborazione tra la Fondazione dell’OSI e la Società svizzera di radiotelevisione (SSR) che rischiano di pregiudicarne l’esistenza, BancaStato ha deciso d’intervenire siglando un accordo di sponsorizzazione
La formaldeide ha un odore molto forte e provoca irritazione passeggera a occhi e vie respiratorie, per questi motivi è stato richiesto l'intervento dei Pompieri di Bellinzona (con 10 uomini e 3 veicoli), con l'equipaggiamento specifico di protezione, per il recupero della sostanza. Un'infermiera ha riportato una lieve irritazione agli occhi
I proprietari del World Trade Center di Zurigo, dopo le polemiche montate negli scorsi giorni a causa della presenza di ospiti legati all’islam radicale, hanno negato gli spazi. I portavoce del Consiglio centrale islamico svizzero con il bavaglio davanti ai media (patetici!): "Andremo in un posto dove i musulmani possono parlare liberamente e non devono temere atti di censura”
Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia cantonale, gli uomini del SAS, i soccorritori del Salva e della Rega che non hanno potuto far altro che constatare la morte dei due canyonisti. Per prestare sostegno psicologico agli altri membri del gruppo è stato richiesto l'intervento del Care Team Ticino
Il direttore de 'La Croce Quotidiano' se la prende con il candidato alle presidenziali francesi e con i vegani: "Si chiedono se si può mettere o no il topicida, una roba totalmente folle. Se cominciamo a nutrire i sorci abbiamo ucciso l’umanità”
La somiglianza tra il killer serbo, l’uomo più ricercato in Italia, che da settimane riesce a sfuggire all’imponente caccia all’uomo messa in campo da polizia, carabinieri ed esercito, e il bandito di Stabio, è vaga. Ma ‘Chi l’ha visto?’ ha giocato la carta…
La Procura scrive di aver "preso atto con preoccupazione di quanto stanno riferendo al riguardo i media. Essi sono naturalmente liberi di pubblicare quel che desiderano, ma pare opportuno precisare all'opinione pubblica che esistono dei precisi vincoli legati al segreto istruttorio, e che inoltre certe disordinate notizie possono ledere l'inchiesta in corso"
Video
Il comandante della polizia cantonale: "Sembra ieri che il nostro Cantone si trovava assediato da scassinatori stranieri con le loro scorribande sempre in prima pagina e con il Corpo nel mirino della critica, costretto ad operare con effettivi ridotti, logistica e mezzi non al passo con i tempi...."
La testimonianza dell'amministratore delegato della compagnia assicurativa dove il 21enne accusato dell'omicidio di Fabrizio, lavorava: "Licenziato per mancanza di produttività non per problemi comportamentali"
Nash Friedrich Pettinaroli, transgender ticinese, ci ha inviato il suo pensiero sugli articoli pubblicati da Liberatv che tanto clamore hanno suscitato: "La grande pecca di Leoni è stata quella di gettare in pasto al pubblico un articolo complesso. Ma il suo pezzo non è transfobico: ha utilizzato transessualità e radicalizzazione islamica per offrire al pubblico uno spaccato di una società che sta disintegrando le persone rendendole numeri, che sta estremizzando i diritti (in generale!) fino a trasformarli in distruzione sociale (della società). E ora speriamo che gli improperi non li prenda io...."
Il giovane di Biasca, accusato di omicidio intenzionale (in subordine colposo), sostiene di non avere colpito la vittima: né con un pugno, né in qualsiasi altro modo. Una versione opposta alle ricostruzioni finora emerse in base a diverse testimonianze
L’assurda morte di Fabrizio, colpito alla schiena con un pugno dal 21enne Alexander venerdì notte alla discoteca La Rotonda di Gordola, deve farci riflettere profondamente, come individui e come società
"Quando arrivano chioschi e distributori automatici, forse per timore della concorrenza sleale posta dal prezioso liquido delle nostre sorgenti, spariscono le fontane di acqua potabile. Alla stazione FFS di Lugano ad esempio, è sparita anni fa la fontanella sulla piattaforma tra i binari 2 e 3, e, con la ristrutturazione del piazzale, anche quella che si trovava all'ingresso (dove c’erano i posteggi dei Taxi). L’unica fontana ancora presente, situata sul binario 1, risulta sempre chiusa"
Per tutti, senza peli sulla lingua, più indie dell’indie... con la partecipazione straordinaria di: The Dubliners, pardon, The Dublin Legends (ed è una roba da mettere il pannolone per trattenere l’emozione), Modena City Ramblers (sì, proprio loro) in una cover dei The Pogues (sì, proprio loro), Fabrizio Barale (Ivano Fossati, Luvi De André, Yo Yo Mundi,...), poi ancora Make Plain, Jgor Gianola, Zeno Gabaglio,...
“Vergogna! Vergogna! Vergogna! Tremenda vergogna! Omofobo, razzista, fascista, nazista, bacia pile, animale. Ignorante, schifoso, ritardato, folle, coglione, malato di mente. Sparati in bocca, che ti venga un cancro, che tu possa morire nella più atroce sofferenza! O che come minimo ti condannino e ti mandino al gabbio. Per metterti quantomeno a tacere”. Quanto amore per la libertà e quanta avversione al pregiudizio nel popolo dei così detti tolleranti....
Gallery
Se questa prima ricostruzione venisse confermata renderebbe ancora più inquietante la tragedia. Nemmeno un motivo, per quanto banale potesse essere, per menar le mani. Nemmeno un movente… Siamo oltre i confini dell’assurdo e dell’immaginabile!
Il ministro delle Istituzioni: "Una serata che sarebbe dovuta essere di festa, ancora una volta, si è trasformata in un dramma che travolge una comunità. Le tragedie del passato non hanno insegnato nulla"
Il 43enne, Fabrizio C., viveva a Genestrerio e aveva due figli di 8 e 9 anni. Lavorava a due passi da casa, a Stabio, dove ricopriva il ruolo di dirigente in un importante impresa. Il deputato PPD: "Una morte che fa male al cuore e fa preoccupare"
Un paio di riflessioni s’impongono, visto che l'articolo di Andrea Leoni sta facendo molto discutere... L'obiettivo del collega non era quello di sostenere una posizione di intolleranza, ma solo di far riflettere partendo da un caso concreto (quello della ragazzina transgender di Ginevra) sull’indebolimento della società occidentale
È di ieri la notizia che nel Canton Ginevra per la prima volta una ragazzina di 14 anni (14 anni!) è stata autorizzata dal Dipartimento della pubblica istruzione a cambiare nome da femminile a maschile. Si tratta quindi di un’allieva transgender. Questo è soltanto l’ultimo caso se parliamo di quegli esempi che hanno ampiamente sconfinato il limite. Del più, e di troppo. Solo chi ha lo sguardo accecato dall’ideologia non può comprendere che si tratta di una deriva folle
Vittima e autore sonp entrambi ticinesi. Le ipotesi di reato nei confronti del 21enne, posto in arresto dopo l'interrogatorio da parte di agenti della polizia cantonale, sono di lesioni gravi intenzionali e omissione di soccorso
Il lavoro della studentessa, iscritta alla facoltà di ingegneria di Sfax, sarebbe passato inosservato se, attraverso i social, non si fosse sollevata un’ondata di sdegno in tutto il Paese. Tanto che alla fine il ministero dell’Istruzione è stato costretto ad aprire un’inchiesta