L'ipotesi di reato nei confronti del 45enne è di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore generale John Noseda
Nato a Mendrisio nel 1955, venne nominato nel 1997 direttore del Vocabolario dei dialetti della Svizzera italiana. L'anno successivo divenne direttore del nuovo Centro di dialettologia
L'ANALISI - Il lupo M75 (che sta per ‘maschio 75’) è problematico di natura o lo è diventato invece perché nella sua esperienza di vita non ha trovato di fronte a sé quelle barriere (cancelli, protezioni, cani da guardia, recinzioni correttamente elettrificate) che lo avrebbero indotto a una maggiore prudenza nel predare ovili e stalle?
I due arrestati hanno aggredito un 26enne cittadino svizzero (ferite di una certa entità) e un 29enne cittadino eritreo entrambi residenti nel Mendrisiotto
Nel frattempo proseguono senza sosta le indagini della polizia. Nella notte 7 persone sono state arrestate durante sei diverse operazioni di polizia avvenute a Londra, a Birmingham e in altre località. Rimane per contro ancora avvolto nel mistero nome e storia dell'attentatore
Sono passati dodici anni dall’attacco dei kamikaze islamici nel metrò di Londra. È passato un dagli attentati all'aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles. E il terrorismo torna a colpire l’Europa
Il terrorismo torna a colpire l'Europa. E lo fa nel cuore di una della capitali del Continente che meglio conosce la barbarie del terrore. L'attentatore non è ancora stato identificato. Si parla di un uomo con tratti asiatici, forse un pakistano
Il Municipale leghista di Lugano: "Certo che se è così che si pensa di lanciare il LAC sulla scena internazionale affinché possa generare gli indotti economici che i luganesi - che l'hanno pagato per intero - giustamente pretendono, magari si sta sbagliando qualcosa"
Si tratta presumibilmente di uno sbarramento o contenimento, costruito per trattenere e frenare le vigorose attività delle acque fluviali presenti nella zona, proteggendo le aree adibite all’insediamento, che dovevano trovarsi più a nord
Video
La giornalista Nicoletta Barazzoni sullo spettacolo "Bestie di scena", che tanto sta facendo discutere: "Certo che se vado a un teatro come questo con la speranza di risvegliare istinti sessuali e sento un certo prurito erotico ho decisamente sbagliato serata"
È successo questa mattina verso le 5.30 alla stazione di Balerna. Gli aggressori sono un 31enne dimorante nel Mendrisiotto e un 23enne richiedente l'asilo assegnato al canton Turgovia
Lo spettacolo "Beste di scena" di Emma Dante, promette di portare in scena lo “scandalo dell’attore”, attraverso i protagonisti della messa in scena chiamati a muoversi sul palcoscenico in nudo integrale e senza parole. E qualche timido mugugnetto per la scelta di questo spettacolo, è giunto anche alla nostra redazione….
Questa volta il critico d'arte si è scatenato durante la trasmissione Bianco e Nero, in onda su La7. GUARDA IL VIDEO
La polizia ha intercettato l'autista - un 58enne italiano - all'area di Stalvedro. E gli agenti si sono subito resi conto che non era in grado di guidare. La conferma dagli del sangue
La polizia cantonale ha fornito alcuni aggiornamenti importanti all'indomani del tragico incidente. Trova conferma l'ipotesi che il giovane volesse entrare illegalmente in Svizzera. Esattamente come il migrante morto lo scorso 27 febbraio, tra Chiasso e Balerna, in circostanze identiche
Gli inquirenti sono al lavoro per stabilire l'esatta dinamica dei fatti e come pure per accertare l'identità della persona coinvolta. Le condizioni dell'uomo sono gravissime
Gallery
Da oltre due anni si parla infatti della messa in sicurezza di quel tratto di strada. Soprattutto dopo due clamorosi precedenti: nell'ottobre del 2014 si erano infatti già verificate due grosse frane, a distanza di un mese l'una dall'altra. IL VIDEO DAL LUOGO DELLA TRAGEDIA
Parla il figlio del narcotrafficante che ha insanguinato la Colombia: "Narcos è una serie che fa apologia dei criminali. Ho vissuto fino in fondo la contraddizione che c’era tra un padre dolce e affettuoso e il brutale assassino narcos"
Si tratta di un 40enne domiciliato in Riviera e di un 63enne domiciliato nel Bellinzonese. Sono risultati collegati al fermo a Ponte Tresa di un minibus con a bordo dei clandestini kosovari
Eventuali testimoni che hanno notato movimenti sospetti nelle vicinanze del distributore sono pregati di contattare la Polizia cantonale allo 0848 25 55 55
I due, entrambi del Bellinzonese, sono stati denunciati ma non arrestati. L'impiegato statale ha agito nell'ambito strettamente privato e i fatti imputatigli non hanno nulla a che vedere con la sua attività professionale
Il sindacalista: “Dai collaboratori ci è stato riferito chiaramente che non vi è stato alcun miglioramento, anzi. Il disagio permane, sono frequenti le assenze per malattia e regna ancora un clima teso"
Fermo restando che uno che non si rende conto di essere entrato in un tunnel a doppio senso di marcia e lo percorre sulla corsia di contromano, al di là dell’intenzionalità, rimane un emerito coglione, assumerebbero maggior valore le perplessità espresse da alcuni lettori e dalla deputata Noi Togni
Dopo aver postato la scorsa settimana le mie riflessioni sul suicidio assistito universale, il social network questa mattina mia ha inviato un "messaggio importante". Scrive Facebook: "Una persona ci ha chiesto di controllare uno dei tuoi post perché pensa che tu stia attraversando un momento difficile". Pazzesco: dalla psicopolizia di orwelliana memoria alla socialpolizia? Ecco i consigli che mi ha dato la ditta di Mr.Zuckerberg.