Post Nucleare
Inaugurato il Campus Formativo Bodio: un centro di formazione interaziendale per apprendisti operatori in automazione e polimeccanici creato su iniziativa dell’Azienda Elettrica Ticinese
"La decisione di realizzare il nuovo campus a Bodio dimostra l’impegno di tutti i partner coinvolti nel progetto in favore del mantenimento di posti di lavoro e attività qualificate nelle regioni periferiche del nostro Cantone"
BODIO - È stata inaugurata ufficialmente questa mattina la sede del Campus Formativo Bodio (CFB): il centro di formazione interaziendale per apprendisti Operatori in automazione e apprendisti Polimeccanici creato nel 2016 su iniziativa dell’Azienda Elettrica Ticinese (AET), di Imerys Graphite & Carbon SA, di SMB SA, di Tenconi SA e di Tensol Rail SA.

Alla cerimonia hanno preso parte il Consigliere di Stato Manuele Bertoli, il Sindaco di Bodio Stefano Imelli e i rappresentanti delle cinque aziende promotrici.

"Il progetto del Campus Formativo Bodio (CFB) - si legge in una nota stampa dell'AET - è stato lanciato nella primavera del 2016 da cinque aziende attive nella regione delle Tre Valli, in risposta all’imminente chiusura di OEMB e del suo centro formativo. L’idea di riunire in un unico grande campus le rispettive attività di formazione degli apprendisti si è concretizzata in tempi brevissimi e il CFB è diventato operativo nel settembre del 2016. Dopo quattro mesi ospiti del centro di formazione dell’Associazione Industrie Metalmeccaniche Ticinesi (AMETI) di Giubiasco, gli studenti e i docenti del CFB si sono insediati nel nuovo centro di Bodio all’inizio di quest’anno.

Il CFB occupa una superficie di 817m2 messa a disposizione da AET. Al suo interno trovano posto: un’officina meccanica (dotata di 5 fresatrici, 4 torni e 3 trapani a colonna), un laboratorio di elettropneumatica e un laboratorio elettrico. La sua realizzazione ha richiesto un investimento di circa CHF 900'000, sostenuto da AET con il supporto del Dipartimento dell’educazione della cultura e dello sport. La struttura, che oggi ospita 17 studenti, sarà in grado di formare fino a 32 apprendisti divisi su 4 anni di studio, provenienti dalle aziende promotrici e da terzi.

La decisione di realizzare il nuovo campus a Bodio dimostra l’impegno di tutti i partner coinvolti nel progetto in favore del mantenimento di posti di lavoro e attività qualificate nelle regioni periferiche del nostro Cantone.

La nascita del CFB rappresenta inoltre un forte impulso alla riqualifica del comparto della Vecchia Biaschina di Bodio: un luogo simbolo della storia dell’industrializzazione del nostro Cantone. L’intera area, che ospita anche il centro di formazione di ESI (Elettricità della Svizzera Italiana) ed è sede di diverse attività di AET, diventa ora un centro di competenze di rilevanza cantonale negli ambiti della produzione idroelettrica e della meccanica e potrà fungere da stimolo all’insediamento di nuove attività produttive e di ricerca".


Pubblicato il 17.03.2017 16:33

Guarda anche
Post Nucleare
La strategia delle AIL, ridotta all’essenziale, consiste nel consolidare la posizione raggiunta nella distribuzione dei nostri vettori energetici tradizionali, da una parte, e nello sviluppo di nuovi prodotti nell'ambito dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili, dall’altra. Una linea quindi perfettamente allineata con la nuova Strategia
Post Nucleare
Il timore è che a Ispra, dove ha sede l’Euratom, l’agenzia atomica europea, arrivino in futuro arrivino anche sostanze di vario genere da altri paesi dell’Ue
Post Nucleare
La nuova centrale del Ritom sostituirà quella costruita dalle FFS nel 1917 a Piotta e sarà edificata tra quest’ultima e la Centrale Stalvedro di AET
Post Nucleare
In risposta alla difficile situazione di mercato, per la quale non si prevedono inversioni di tendenza a breve termine, AET ha implementato numerose misure di ottimizzazione operativa e riduzione dell’esposizione finanziaria