Mixer
La 'Mistress' Manuela, siciliana che esercita a Lugano, finisce alla Zanzara e si racconta a Cruciani. Si definisce 'Domina Mafiosa' e la sua specialità esclusiva è travestirsi da boss - "per esempio da Nitto Santapaola" - e incaprettare il cliente che fa la parte del pentito
La donna alla trasmissione di Radio 24: "Lego una persona con corde e catene, come fosse incaprettato. Io mi travesto da mafiosa, da boss. Un po’ vestita, un po’ nuda. E punisco il dominato, che fa la parte del pentito che ha tradito la famiglia"
LUGANO – Si chiama Manuela, o così dice di chiamarsi, ha 32 anni, è siciliana e fa la prostituta, specializzata in pratiche sadomaso, tra Lugano e Zurigo. Una classica Mistress, insomma. Ma classica mica tanto…
Non si sa bene come l’abbiano scovata quelli della Zanzara. Probabilmente su uno dei siti a luci rosse nostrani, sui quali di tanto in tanto la signorina compare.

Sta di fatto che Giuseppe Cruciani, sempre attento al ‘life style’, l’ha chiamata al telefono e l’ha intervistata alla sua trasmissione su Radio 24, emittente della Confindustria italiana. La redazione della Zanzara dev’essere stata colpita dall’annuncio della donna, che si autodefinisce “Domina Mafiosa, Manuela la Siciliana”. E la simpatica conversazione tra Cruciani e Manuela è stata ampiamente ripresa dal portale Dagospia. Riportiamo alcune curiosità, astenendoci dai particolari più scabrosi.

Manuela ha raccontato di essere siciliana di Catania, e di essere arrivata in Svizzera qualche anno fa. “Ho lavorato come tata e in una fabbrica. Poi sono diventata una puttana, all’inizio in modo tradizionale possiamo dire che prima mi sono dedicata ai piselli, facevo la massaggiatrice e la puttana, poi sono passata a picchiarli, i pisellini. Prima il piacere carnale, mi sono divertita, adesso picchio i clienti”.

Quanto costi? “Trenta minuti 150 franchi, un’ora 200. Ma trenta minuti per il sadomaso non ha senso”. E ancora: “Uso catene, fruste e tutto quello che potete immaginare…”.

Ma il top è stato raggiunto quando Manuela ha svelato la sua pratica speciale, “una vessazione psicologica. Mi sono specializzata nel Rapimento Mafioso. Lego una persona con corde e catene, come fosse incaprettato. Io mi travesto da mafiosa, da boss, per esempio da Nitto Santapaola. Un po’ vestita, un po’ nuda. E io punisco il dominato, che fa la parte del pentito che ha tradito la famiglia. E questi godono così, sono affetti da parafilia. Io faccio il boss con delle tette grosse, il cliente è il pentito (…). Ma niente sangue”.


Pubblicato il 29.03.2017 08:42

Guarda anche
Mixer
I vampiri sono veramente fra noi, e bevono sangue, come nei film e nelle leggende. Come nelle storie del conte Dracula o di Nosferatu. Ma qui non siamo in Romania, dove visse nel Quattrocento il nobiluomo sanguinario Vlad III “l’Impalatore”. Qui siamo a Meldola, in Romagna
Mixer
La showgirl italiana si è lanciata in una confessione a tutto campo sulla sua vita: " Il sesso ora è l'ultimo dei miei pensieri, mi ha troppo spesso deviato le scelte. Molto spesso ho scelto degli uomini in base all'attrazione sessuale. Gli uomini dovrebbero provare il gusto dell'impotenza senza frustrazione"
Mixer
La cantante, con la complicità delle Iene, si è presentata faccia a faccia con uno degli hater, Giancarlo, che per mesi l’ha maltrattata sui social. La cantante si è seduta al tavolo di un locale, dove l’uomo era in compagnia della fidanzata...GUARDA IL VIDEO
Mixer
Il perfido ed esilarante scherzo televisivo delle Iene all'ex pornostar con la complicità della figlia Mercedesz. GUARDA IL VIDEO