Cronaca
Johann Schneider Amman dichiara guerra al turismo degli acquisti e Doris Leuthard fa la spesa in Italia? La Presidente della Confederazione sarebbe stata "beccata" al supermercato Unes di Maccagno
Lo scrive (con foto) il Giornale del Ticino, proprio nel giorno in cui il ministro PLR annuncia nuove misure per abbassare i prezzi con l'obbiettivo di scoraggiare la spesa oltre confine
LUGANO - Nel giorno in cui Johann Schneider Amman lancia la battaglia contro il turismo degli acquisti, la sua collega Doris Leuthard è al centro di un gossip lanciato dal Giornale del Ticino, che va esattamente nella direzione opposta rispetto a quella auspicata dal collega.

 

Se il Consigliere Federale PLR ha infatti annunciato che il Governo è pronto a presentare nuove misure per abbattere i prezzi con l’obbiettivo di scoraggiare la spesa oltre frontiera, la sua collega PPD sarebbe stata beccata oltre frontiera, a Maccagno, a fare acquisti.

 

Secondo quanto riferisce il sito, che allega come prova la fotografia che vedete in apertura, Leuthard  - che attualmente ricopre anche la carica di Presidente della Confederazione - si sarebbe recata alla Unes di Maccagno, a pochi chilometri dalla frontiera di Dirinella, che divide l’Italia dal Gambarogno, dove la Consigliera Federale ha una casa di vacanza. Il Giornale del Ticno non precisa quando sia stato effettuato lo scatto. 

Si attendono conferme, smentite, silenzi o precisazioni....



Pubblicato il 15.07.2017 12:44

Guarda anche
Cronaca
L’impatto del pugno di per sé di modesta entità - scrive la RSI che ha anticipato la notizia - provocò un abnorme movimento del collo, che produsse a sua volta la lacerazione dell’arteria vertebrale sinistra (all’origine dell’emorragia cerebrale). Sembrerebbe trovare dunque conferma la testimonianza del buttafuori del locale
Cronaca
La gente che ha casa lì questa mattina ha iniziato a spalare in attesa che arrivassero rinforzi. Il Cantone ha inviato una ruspa, ma agli abitanti resta il compito di spalare a mano i detriti. Perché, gli è stato detto, quel piazzale è terra di nessuno: “Dovere arrangiarvi voi”. Potete immaginare il livello di incazzatura…
Cronaca
Un uomo impugnando un arma da taglio è entrato nel distributore e si è fatto consegnare l'incasso. Il rapinatore è poi fuggito con una Fiat di colore grigio con targhe italiane, in direzione del valico. A bordo del veicolo vi era pure una seconda persona.
Cronaca
Se la lacustre di 11 chili se l’era aggiudicata Angelo Delea, che l’ha proposta ai clienti della sua ‘Bottega del Vino’, quella di oggi l’ha comprata l’Osteria Boato di Brissago