Post Nucleare
AIL, tariffe del gas naturale: aumenta la tassa sul CO2. Resta invariato il costo del gas ma il consumatore pagherà circa il 3% in più
La tassa sul CO2, a partire dal 01.01.2018, passerà da 84 a 96 franchi per tonnellata emessa, ciò che corrisponderà ad un aumento di 0.24 cts/kWh
© Ti-Press / Pablo Gianinazzi
LUGANO - Le Aziende Industriali di Lugano (AIL) SA comunicano che le tariffe del gas naturale per il 2018 subiranno un lieve rialzo. Tale aumento, a fronte di un prezzo del gas che rimane invariato, è da imputare esclusivamente alla tassa federale sul CO2, che a partire dal 01.01.2018 passerà da 84 a 96 franchi per tonnellata emessa, ciò che corrisponderà ad un aumento di 0.24 cts/kWh. La variazione media percentuale per il cliente risulterà quindi essere circa del +3%.

 

Ulteriori informazioni per la clientela


I clienti potranno trovare a partire da oggi tutte le informazioni utili consultando il sito internet dell’azienda www.ail.ch oppure rivolgendosi al servizio alla clientela +41 (0)58 470 70 70, info@ail.ch.



Pubblicato il 20.11.2017 15:15

Guarda anche
Post Nucleare
"A livello federale - scrive l'azienda in una nota - si deve prendere atto che la Strategia energetica 2050 non riserva alcuna misura a sostegno del gas metano. A livello locale, in assenza di autorizzazione alla distribuzione da parte di singoli comuni, manca la continuità territoriale indispensabile per uno sviluppo progressivo della rete"
Post Nucleare
Le AIL SA assicureranno in questo modo la distribuzione di circa 15'650'000 kWh totali agli alberghi, ai quali verrà garantito un plusvalore ecologico del 100% proveniente da impianti idroelettrici. Gli hotel associati a Hotelleriesuisse contribuiranno ad aumentare la produzione energetica da fonti rinnovabili.
Post Nucleare
L’opera è stata completata grazie alle sinergie attivate tra le due aziende e i comuni della valle, i quali vedranno risolversi definitivamente i problemi di continuità dell’approvvigionamento sul loro territorio
Post Nucleare
Con quasi 300 milioni di franchi di cifra d’affari, 361 dipendenti e oltre 112'000 clienti serviti, la società si è confermata un attore di primaria importanza nel panorama aziendale ticinese
  • Le più lette