Basilea
1
Apoel
0
1. tempo
(1-0)
Lask Linz
0
Az Alkmaar
0
1. tempo
(0-0)
FC Porto
0
Bayer Leverkusen
1
1. tempo
(0-1)
Gent
1
Roma
1
1. tempo
(1-1)
Istanbul Basaksehir
1
Sporting Cp
0
1. tempo
(1-0)
Malmo Ff
0
Vfl Wolfsburg
0
1. tempo
(0-0)
Espanyol
1
Wolverhampton
1
1. tempo
(1-1)
Basilea
EUROPA LEAGUE
1 - 0
1. tempo
1-0
Apoel
1-0
 
 
22'
MATIC UROS
1-0 FREI FABIAN
38'
 
 
MATIC UROS 22'
38' 1-0 FREI FABIAN
First leg (3-0).
Venue: St.
Jakob Park.
Turf: Natural.
Capacity: 37,944.
Referee: Pavel Kralovec (CZE).
Assistant referees: Ivo Nadvornik (CZE), Tomas Mokrusch (CZE).
Fourth official: Miroslav Zelinka (CZE).
Video Assistant Referee: Pawel Gil (POL).
Assistant Video Assistant Referee: Bartosz Frankowski (POL).
28/2: Europa League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:36
Lask Linz
EUROPA LEAGUE
0 - 0
1. tempo
0-0
Az Alkmaar
0-0
 
 
24'
WIJNDAL OWEN
WIESINGER PHILIPP
37'
 
 
WIJNDAL OWEN 24'
37' WIESINGER PHILIPP
First leg (1-1).
Venue: TGW Arena.
Turf: Natural (Hybrid Pitch).
Capacity: 7,870.
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:36
FC Porto
EUROPA LEAGUE
0 - 1
1. tempo
0-1
Bayer Leverkusen
0-1
 
 
10'
0-1 ALARIO LUCAS
ZE LUIS ANDRADE
33'
 
 
OLIVEIRA SERGIO
36'
 
 
ALARIO LUCAS 0-1 10'
33' ZE LUIS ANDRADE
36' OLIVEIRA SERGIO
First leg (1-2).
Venue: Estadio Dragao.
Turf: Natural.
Capacity: 50,033.
Referee: Istvan Kovacs (ROU).
Assistant referees: Vasile Florin Marinescu (ROU), Ovidiu Artene (ROU).
Fourth official: Marius Avram (ROU).
Video Assistant Referee: Marco Di Bello (ITA).
Assistant Video Assistant Referee: Ovidiu Haţegan (ROU).
28/2: Europa League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:36
Gent
EUROPA LEAGUE
1 - 1
1. tempo
1-1
Roma
1-1
1-0 DAVID JONATHAN
25'
 
 
BEZUS ROMAN
28'
 
 
 
 
29'
1-1 KLUIVERT JUSTIN
25' 1-0 DAVID JONATHAN
28' BEZUS ROMAN
KLUIVERT JUSTIN 1-1 29'
First leg (0-1).
Venue: Ghelamco Arena.
Turf: Natural (Mixto Hybrid Grass Technology).
Capacity: 20,000.
Referee: Jose Maru00eda Sanchez (ESP).
Assistant referees: Raul Cabanero (ESP), Roberto Alonso (ESP).
Fourth official: Pablo Gonzalez Fuertes (ESP).
Video Assistant Referee: Carlos del Cerro Grande (ESP).
Assistant Video Assistant Referee: Xavier Estrada Fernandez (ESP).
28/2: Europa League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:36
Istanbul Basaksehir
EUROPA LEAGUE
1 - 0
1. tempo
1-0
Sporting Cp
1-0
1-0 SKRTEL MARTIN
31'
 
 
 
 
34'
WENDEL MARCUS
ALEKSIC DANIJEL
37'
 
 
31' 1-0 SKRTEL MARTIN
WENDEL MARCUS 34'
37' ALEKSIC DANIJEL
First leg (1-3).
Venue: Basaksehir Fatih Terim Stadium.
Turf: Natural.
Capacity: 17,300.
Referee: Antonio Mateu Lahoz (ESP).
Assistant referees: Pau Cebrian Devu00eds (ESP), Roberto del Palomar (ESP).
Fourth official: Josu00e9 Luis Munuera Montero (ESP).
Video Assistant Referee: Alejandro Hernandez (ESP).
Assistant Video Assistant Referee: Inigo Prieto (ESP).
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:36
Malmo Ff
EUROPA LEAGUE
0 - 0
1. tempo
0-0
Vfl Wolfsburg
0-0
RIEKS SOREN
5'
 
 
5' RIEKS SOREN
First leg (1-2).
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:36
Espanyol
EUROPA LEAGUE
1 - 1
1. tempo
1-1
Wolverhampton
1-1
 
 
6'
TRAORE ADAMA
1-0 CALLERI JONATHAN
16'
 
 
 
 
22'
1-1 TRAORE ADAMA
TRAORE ADAMA 6'
16' 1-0 CALLERI JONATHAN
TRAORE ADAMA 1-1 22'
First leg (0-4).
Venue: RCDE Stadium.
Turf: Natural.
Capacity: 40,500.
Referee: Marco Guida (ITA).
Assistant referees: Matteo Passeri (ITA), Giorgio Peretti (ITA).
Fourth official: Fabio Maresca (ITA).
Video Assistant Referee: Maurizio Mariani (ITA).
Assistant Video Assistant Referee: Ciro Carbone (ITA).
28/2: Europa League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:36
Filtra per

Regione Luganese Locarnese Bellinzonese
Categoria Conferenze Cinema Altro Musica Arte Feste
Energia, clima e sviluppo sostenibile
Università della Svizzera italiana, Lugano
18.30

Conferenza organizzata con il progetto di Istituto Sale in zucca del Liceo cantonale di Lugano 1 e con l’Istituto di Economia Politica (IdEP) dell’Università della Svizzera Italiana (USI).

Incontro per parlare delle attuali sfide e soluzioni tecniche ed economiche legate al problema del surriscaldamento globlale con Marco Gaia, responsabile del Centro regionale Sud di MeteoSvizzera, che si soffermerà anche sulle possibili conseguenze a livello svizzero; con Marco Mazzotti, professore di Ingegneria dei processi del Politecnico federale di Zurigo, per parlare di emissioni, nuove tecnologie per uno sviluppo sostenibile e tecniche di ricattura e stoccaggio di CO2; con Massimo Filippini, direttore del Center for energy policy and economics (ETH Zurigo) e professore di Economia all’ETHZ e all’USI, per presentare politiche energetiche e climatiche atte a contribuire alla riduzione delle emissioni a gas serra e i cosiddetti nudges, ovvero incentivi gentili che mirano a informare i consumatori per aiutarli a compiere scelte più sostenibili.

Relatori: Marco Gaia, MeteoSvizzera, Marco Mazzotti, ETHZ e Massimo Filippini, USI-ETHZ
Moderazione: Nicola Colotti, giornalista RSI
Luogo: Auditorium USI, Lugano

LuogoUniversità della Svizzera italiana
Indirizzo / ViaVia Giuseppe Buffi 13, Lugano
Info0586664000
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
FILM/CONCERTO Q3 - L'UOMO CON LA MACCHINA DA PRESA di DZIGA VERTOV
GranRex, Locarno
20.30

Q3                                                                                                                                                        Musicisti: Simon Quinn: contrabbasso    Viola Hammer:pianoforte  Nolan Quinn: tromba   Brian Quinn: batteria  

accompagnano il film  

L'UOMO CON LA MACCHINA DA PRESA (CHELOVEK S KINOAPPARATOM)                                                 Regia, soggetto e sceneggiatura: Dziga Vertov                                                                                      Cine-operatore ed attore principale: Mikhail Kaufman    USSR 1929                                                           Film muto senza didascalie   durata: 67’                     

Il film è il compimento massimo (e finale) del movimento Kinoglaz ("Il cineocchio"), nato negli anni venti per iniziativa dello stesso Vertov e propugnatore della superiorità del documentario sul cinema di finzione che, in sostanza, deve essere bandito, perché inadatto a formare una società comunista. Vertov raccoglie l'esperienza di anni di documentari propagandistici, le sue radici futuriste, le sue teorie secondo le quali il cinema deve essere uno strumento a servizio del popolo e della sua formazione comunista, e sublima il tutto in un'opera tecnicamente all'avanguardia e che ancora oggi colpisce per originalità e vivacità. E’ classificato tra gli otto film migliori di sempre. La giornata, dall'alba al tramonto, di un cineoperatore che riprende per lo più scene di vita quotidiana per le strade di Mosca, e che ci mostra anche la sua arditezza alla ricerca di inquadrature a sensazione, sopra, sotto o a fianco di treni in corsa. Il film si apre con il totale di una sala cinematografica, che da vuota si riempie in un attimo. La stessa sala si rivedrà in chiusura del film dopo una sequenza nella quale la macchina da presa ha cominciato a muoversi da sola sul treppiedi, senza operatore, e prima di vedere la facciata del Teatro Bolshoi frantumarsi grazie ad un effetto ottico. Vertov credeva che le storie di finzione fossero solo fumo che il potere borghese gettava negli occhi del popolo. La sua opera cinematografica è perciò tutta tesa a raggiungere uno scopo sociale, attraverso la documentazione della sola realtà, anche laddove l'occhio umano non può arrivare. Solo la verità interessa l'occhio della cinepresa e solo guardando e mostrando cose reali si può costruire una società migliore. Il suo purismo trova riscontri in altri ambiti della cultura sovietica del tempo, ma nell'ambito cinematografico, in piena espansione, i contrasti sono grandi anche all'interno di un Paese dominato da un'ideologia così forte e unificante. Così dopo alcuni anni improntati al rigore e a diffondere le tesi del movimento kinoglaz, Vertov si trova nella necessità di dare una risposta più forte alle critiche che, ora, gli giungono anche dagli apparati di partito, preoccupati che troppa sete di verità si scontri con le esigenze della propaganda. L'uomo con la macchina da presa va oltre i documentari girati per strada, fuori dalle fabbriche, nei villaggi. Stavolta insieme alle scene di vita quotidiana è lo stesso operatore ad essere ripreso. Lui è l'oggetto stesso dell'indagine dell'occhio scrutatore, nell'atto di spostarsi, sistemare i suoi attrezzi o semplicemente filmare. È un primo caso di cinema nel cinema che, al di là dell'iniziale intento ideologico (il cineoperatore lavoratore alla pari dell'operaio), innesca un meccanismo di meta-cinema che coinvolge in un piacevole gioco tanto lo spettatore quanto il regista che, perso il "purismo" iniziale, acquista però una grande forza espressiva. Vertov, esibendo abilità ed estro con riprese innovative e giochi di montaggio esasperati quasi fosse un saggio di tecniche d'avanguardia, si serve della sua padronanza del mezzo tecnico per dare impulso alla sua idea di cinema, sino a questo film improntata alla ricerca della verità cronachistica, e ora lanciata verso la scrittura di un nuovo linguaggio espressivo. La verità dell'occhio che guarda diventa essa stessa una verità da osservare, innescando riflessioni nello spettatore cui forse non è più possibile dare risposte certe. Forse sta anche in questo il motivo per cui questo film segnerà l'apice della carriera di Vertov, incapace in seguito, pur dando vita a documentari di grande valore, di ritrovare quella vena dirompente, sagace e moderna che caratterizza L'uomo con la macchina da presa. Dopo un parziale oblìo, oggi quest'opera è riconosciuta come un caposaldo della cinematografia mondiale. E questo lo si deve alle capacità tecniche artistiche di Vertov e di suo fratello, Mikhail Kaufman, operatore nonché protagonista del film, ma soprattutto all'originalità del soggetto.

LuogoGranRex
Indirizzo / ViaLocarno
Info0792302593
Prezzo15 CHF
Sito webVai al sito
Corsi di educazione per cani e padroni
Società Cinofila Locarno e Dintorni, Losone
20.00

Prendono il via lunedì 9 e martedì 10 marzo i corsi di educazione per cani e padroni organizzati dalla Società Cinofila Locarno e Dintorni.
I corsi, che avranno luogo nel campo della società in zona Zandone a Losone, sono destinati a tutti i proprietari responsabili che vogliono dare al proprio cane le competenze necessarie per affrontare la vita quotidiana in famiglia e costruire un rapporto basato sulla collaborazione e la fiducia.
I corsi strutturati in quattro livelli sono composti da nove lezioni pratiche, della durata di un’ora ciascuna, da una serata informativa con un veterinario e da un test finale.
Per iscrizioni scrivere a laura@cinofila.ch entro il 2 marzo.

LuogoSocietà Cinofila Locarno e Dintorni
Indirizzo / ViaZandone, Losone
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Energia, clima e sviluppo sostenibile
Università della Svizzera italiana, Auditiorio Campus di Lugano, Lugano
20.00

Prosegue il ciclo d'incontri "Energia, clima e sviluppo sostenibile" promosso dall'Istituto di economia politica (IdEP) dell’Università della Svizzera italiana con il terzo appuntamento, aperto al pubblico, previsto lunedì  9 marzo 2020 alle ore 18:30 presso l’Auditorio del Campus di Lugano. L’incontro è organizzato dal progetto "Sale in zucca" del Liceo di Lugano 1, in collaborazione con l’IdEP e con la Società ticinese di scienze naturali. Al termine dell’incontro è prevista una sessione di domande e risposte con il pubblico.

Protagonista della serata è la sostenibilità: si parlerà di clima, di nuove tecnologie per la cattura e lo stoccaggio di CO2 e di politiche energetiche e climatiche a sostegno di scelte sostenibili.   

I relatori:

Marco Gaia, Responsabile Centro regionale sud di MeteoSvizzera
Prof. Marco Mazzotti, Politecnico federale di Zurigo - ETH Zurigo
Prof. Massimo Filippini, Università della Svizzera italiana e Politecnico federale di Zurigo - ETH Zurigo

La serata sarà moderata da Nicola Colotti, giornalista della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana RSI. Questo incontro vuole dare la possibilità alla popolazione di mettersi in contatto con esperti del settore per dibattere su temi di grande attualità, occasioni di scambio favorite dal contesto universitario.

LuogoUniversità della Svizzera italiana, Auditiorio Campus di Lugano
Indirizzo / ViaVia Buffi 13, Lugano
Info0586664910
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Guardando insieme - "Madame"
Cinema Forum, Bellinzona
20.15

Film d’apertura alla presenza del regista
Documentario di Stéphane Riethauser 
v. o. francese, sottotitoli italiani

Madame è Caroline, un’anziana signora che mette subito in chiaro che dietro l’acconciatura civettuola e i modi borghesi c’è ben più che un carattere forte. Il film, che si concentra sul suo rapporto con il nipote Stéphane Riethauser (il regista) è un doppio autoritratto in cui la matriarca e il nipote omosessuale si confidano. Madame decostruisce in chiave umoristica e con forza sovversiva gli stereotipi di genere, tracciando, con l’aggiunta di immagini d’archivio, una saga familiare della società borghese.

Ospite: Mario Branda, sindaco di Bellinzona

Seguirà un rinfresco.

LuogoCinema Forum
Indirizzo / ViaBellinzona
Gautier Capuçon, violoncello / Jerome Ducros, pianoforte
Lac, Lugano
20.30

Fryderyk Chopin
Sonata per violoncello e pianoforte in sol minore, op. 65
Introduzione e polacca brillante per violoncello e pianoforte in do maggiore, op. 3

Cesar Franck
Sonata per violoncello e pianoforte in la maggiore, FWV 8

 

Per il suo primo récital di musica da camera Gautier Capuçon, Artista in residenza a LuganoMusica, sceglie due compositori che, nel loro modo di concepire il lirismo, hanno segnato la seconda metà dell’Ottocento. Da un lato Chopin, che al violoncello ha dedicato la maggior parte dei suoi lavori non scritti per pianoforte, con la giovanile Introduzione e polacca brillante, e la Sonata op. 65, eseguita dal compositore nel suo ultimo concerto pubblico; dall’altro Franck, la cui Sonata per violino divenne tanto popolare da convincere il violoncellista Jules Delsart ad arrangiarla, d’accordo con il compositore, per il suo strumento.

LuogoLac
Indirizzo / ViaPiazza Bernardino Luini 6, Lugano
PeriodoDal 04.03.2020 al 04.03.2021
GiorniTutti i giorni
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
The Kids Aren't Alright
la rada, Locarno
18.00

Nove artisti, quattro paesi diversi, un solo medium: la pittura. The Kids Aren't Alright è una mostra di millennial, anche se per "millennial" non si intende solo la data anagrafica, ma un sentimento condiviso di instabilità, lutto per un futuro ormai morto, e rabbia repressa che trova conforto in stati d'animo alterati.

Era il 1998 quando la band punk rock californiana The Offspring pubblicò la canzone "The Kids Aren't Alright", da cui la curatrice Elisa Rusca ha tratto il titolo di questa interessante esposizione collettiva.

Durante il vernissage alle ore 19 performance di live painting di Naoki Fuku accompagnato da Davide Merlino.

Fino a sabato 28 marzo, ingresso libero.

Luogola rada
Indirizzo / Viavia della Morettina 2, Locarno
PeriodoDal 21.02.2020 al 28.03.2020
GiorniTutti i giorni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
DRIVE-IN MARCO CASENTINI
Kromya Art Gallery, Lugano
18.30

Camera 7

 

DRIVE-IN

Marco Casentini

 

19 febbraio 2020 - 28 marzo 2020

opening

mercoledì 19 febbraio 2020, ore 18.30

Mercoledì 19 febbraio, alle ore 18.30, Kromya Art Gallery, inaugura la mostra DRIVE-IN, personale dell’artista Marco Casentini, tra gli artisti astratti italiani più rappresentativi della sua generazione.

 

La mostra arriva a Lugano come tappa del percorso espositivo che Casentini porta avanti dal 2017 e che ha coinvolto musei ed istituzioni italiane ed estere come il MOAH, Museum of Art and History di Lancaster, la Reggia di Caserta e il Science and Technology Museum di Kuwait City.

 

Lo spazio quotidiano della galleria con le sue camere dialogherà con i paesaggi geometrici delle tele dando vita ad un’opera totale in cui lo spettatore si ritroverà coinvolto.

È una ricerca artistica che esplora la geometria degli spazi attraverso i colori e le forme che creano ambienti ideali in cui potersi riconoscere.

 

In “Drive In’ c’è il ricordo del viaggio” - spiega Marco Casentini - “È un entrare dentro la mia arte e seguirne i contorni e le sensazioni. Lo spazio espositivo diventa il luogo dove lo spettatore può percepire le emozioni che ho condiviso. Allo stesso tempo, poiché tutte le mie opere fanno riferimento a luoghi o a esperienze di viaggio, Drive In è anche una riflessione metaforica sul tema dell’essere in un altro luogo”.

LuogoKromya Art Gallery
Indirizzo / ViaViale Stefano Franscini 11, Lugano
PeriodoDal 19.02.2020 al 28.03.2020
GiorniTutti i giorni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Maxi saldi Maxishop
Centro storico , Lugano
20.00

Gran finale sconti tris! -30%-50%-70%

Vivi bene spendi meno ti togli il pensiero 

Approfitta delle spedizioni veloci express 

Profotti certificati  a prezzi scontati 

LuogoCentro storico
Indirizzo / ViaCentro storico , Lugano
PeriodoDal 20.01.2020 al 20.01.2022
GiorniTutti i giorni
Info3479223703
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved