Cronaca
28.06.2016 - 15:280
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:41

Nuove ombre su Michael Jackson. Rese pubbliche alcune foto non censurate scattate dalla polizia nella stanza segreta del ranch di Neverland in cui il Re del pop nascondeva le sue perversioni sessuali

Nella stanza segreta di Michael Jackson sono stati trovati diversi manichini e bambole a grandezza naturale

LONDRA - Una stanza segreta, nascosta dietro la camera da letto del suo mega ranch di Neverland. Una stanza segreta con le prove, secondo gli accusatori, del Segreto che tutti, quando era in vita, sospettavano ma per cui è sempre stato assolto. 

 

Il Daily Mail ha pubblicato per la prima volta le immagini non censurate di quello che i media chiamano l'armadio di Michael Jackson. Un luogo blindato con tre catenacci e in cui la polizia fece irruzione nel 2003, ma della cui esistenza si è avuta notizia solo pochi giorni fa. Le foto sono proprio quelle scattate dalle forze dell'ordine. Foto portate all'attenzione dell'opinione pubblica solo oggi, 13 anni dopo essere state scattate e a 7 anni dalla scomparsa del Re del Pop. 

 

Nella stanza segreta di Michael Jackson è stato trovato un archivio di scatti a sfondo pornografico. Giochi infantili e sadomaso. Diversi manichini e bambole a grandezza naturale. Nella gallery alcune delle foto incensurate pubblicate dal  Daily Mail.
 

E guardando queste fotografie tornano alla mente le parole con cui un investigatore rimasto anonimo,  ha tratteggiato pochi giorni fa la personalità di Michael Jackson, quando la notizia della stanza segreta è stata svelata al mondo dai tabloid: "Jackson era un predatore sessuale, dipendente dalle droghe e manipolatore che utilizzava immagini cruente con uccisioni di animali e di natura sessuale esplicita, ma anche con perversioni fra adulti per piegare i bambini ai propri desideri.  Era anche in possesso di immagini disgustose e shockanti di torture inflitte a bambini, foto di minori e adulti nudi, immagini bondage e sadomaso".

Potrebbe interessarti anche
News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved