foto: TiPress/Samuel Golay
Cronaca
22.02.2017 - 20:470
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:41

Alcuni agenti della cantonale indagati per un episodio accaduto al centro asilanti di Camorino. Ma il caso non è legato all'inchiesta che ha portato in carcere il titolare dell'agenzia di sicurezza Argo 1

Si tratta di un episodio accaduto sì a Camorino, circa un mese fa, e che ha visto protagonista un asilante minorenne. Il ragazzo, che era ubriaco, ha creato problemi e gli agenti lo avrebbero lasciato ammanettato in una stanza, sorvegliato dagli uomini della sicurezza, per un paio d’ore invece di portarlo alla centrale

LUGANO - Alcuni agenti della polizia cantonale sarebbero indagati per presunto abuso di potere. Lo ha reso noto questa sera la RSI. Ma il caso non ha nulla a che vedere con l’inchiesta che oggi ha portato in carcere il titolare dell’agenzia Argo 1 di Cadenazzo (leggi qui), che si occupava della sicurezza al centro asilanti di Camorino.

Si tratta di un episodio accaduto sì a Camorino, circa un mese fa, e che ha visto protagonista un asilante minorenne. Il ragazzo, che era ubriaco, ha creato problemi e gli agenti chiamati dalla direzione del centro lo avrebbero lasciato ammanettato in una stanza, sorvegliato dagli uomini della sicurezza, per un paio d’ore invece di portarlo alla centrale. In ogni caso i poliziotti sono stati sentiti dal procuratore generale John Noseda, che dovrà stabilire se ci sono elementi di rilevanza penale.


Potrebbe interessarti anche
Tags
camorino
agenti
sicurezza
episodio accaduto
episodio
centro
centro asilanti
titolare
carcere
indagati
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved