Cronaca
28.11.2019 - 09:530

Sniffa cocaina e poi allatta la figlia di tre mesi: neonata all'ospedale

È stata la stessa donna ad allertare i soccorsi: "Correte, mia figlia sta male". Per la piccola riscontrata un'intossicazione da cocaina. Situazione segnalata ai servizi sociali

BOLOGNA  – Ha sniffato cocaina appena prima di allattare la figlia di tre mesi. Poi, ha notato che qualcosa non andava e allora è arrivata la chiamata al 188: "Correte, la mia bimba sta male". Protagoniste dell'assurda storia una 24enne di Bologna e, suo malgrado, una neonata di appena tre mesi.

Durante la corsa a sirene spiegate al pronto soccorso pediatrico del policlinico Sant'Orsola, è stata la 24enne a dare la diagnosi ai paramedici. "Ho sniffato cocaina poco prima di allattare". Appena l'ambulanza è arrivata in ospedale, la donna ha però approfittato di un momento di confusione per defilarsi insieme alla figlia. Ha raggiunto a casa il compagno, un marocchino di 29 anni con piccoli precedenti. Ma la Polizia si è subito messa sulle tracce della donna trovandola in casa.

La piccola è stata riportata in ospedale, dove le è stata riscontrata una leggere intossicazione da cocaina. Per evitare rischi e complicazioni, i medici hanno deciso di tenerla in osservazione per qualche giorno. La donna è stata segnalata ai servizi sociali. 

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved