Filtra per

Regione Bellinzonese Luganese Locarnese Mendrisiotto
Categoria Musica Teatro Cinema Altro Arte Ballando Sport
DAVID ELLEFSON - MEGADETH BASS STORY
Peter Pan , Bellinzona
22.00

IL GRANDE BASSISTA DEI MEGADETH IN CONCERTO  
PETER PAN 
VIA MURATE 2
6500 BELLINZONA
0RE 22.00 
APERTUTA PORTE ORE 20.00 


Mille sono i modi in cui si potrebbe descrivere David Ellefson queste sono solo alcune: icona del metal, imprenditore, autore, bassista dei Megadeth, vincitore di un Grammy, grande intrattenitore e sempre molto disponibile con i fans.
Queste date, come gli altri show di quest'estate è full band dove potrete ascoltare le tracce di Sleeping Giant’s e dei Megadeth più qualche altra sorpresa.
Questa NON è una clinic ma un vero e proprio concerto.

Ad esibirsi con David Ellefson Bass
Thöm Häzäert Vocals -( Sleeping Giant’s ) co-autore del libro More Life with DETH, personalità radiofonica, giornalista musicale

Andy Martongelli Guitars - Noto chitarrista Italiano che vanta molteplici collaborazioni (Slayer, Hammerfall, Anthrax, Grave Digger, Children of Bodom, Malmsteen) ARTHEMIS
Ha pubblicato DVD e libri di chitarra didattici (Music-off Heavy Guitar Lessons, The Metal Injection, Suonare nello stile di Yngwie J. Malmsteen, 50 Heavy Metal Monster-Licksù) Docente MMI Modern Music Institute

Valerio Edward De Rosa Guitars - Docente abilitato MMI

Paolo Caridi Drums – (David Ellefson (Megadeth), Allan Holdsworth, Reb Beach (Whitesnake, Winger), Kiko Loureiro, Micheal Angelo Batio, Doug Aldrich, Geoff Tate, Michele Luppi)

LuogoPeter Pan
Indirizzo / ViaBellinzona
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
Francesco Rizzuto
Blu Notte, Ponte Tresa
22.00

Lo conoscete il traffico di Palermo? È come giocare a scacchi, per andare avanti ti devi mangiare un pedone.

Il vigile palermitano è il personaggio che ha portato Francesco Rizzuto a grandi successi. Il suo modo di interpretare il vigile è unico e ricco di battute e gag.

Durante lo spettacolo, per grandi e piccini, non vengono tralasciati i racconti del suo ambiente familiare, ivi comprese “le mel” di Sicilia.

Lo spettatore viene trasportato nelle vie della caotica e stupenda Palermo, per essere poi sollecitato al rispetto delle regole e al modo di guidare secondo le differenti realtà sud-nord.

Francesco Rizzuto è vincitore a Saint-Vincent del Festival Nazionale del cabaret (noto come la Champions League del cabaret - Bravo Grazie 2004/2005).

In televisione l’abbiamo visto su: Trambusto, Paramount, canale di SKY (2006), “Caffeteatro Cabaret” – Rai Due (2006), nella fiction di Rai Due “Andata e Ritorno”, dove ha interpretato lo scout “Geremy” (2007), Zelig OFF Canale 5 (2007 e 2008), Central Station Commedy Central “SKY” e MTV (2008/2009), Colorado Italia 1 (2009) in coppia con GSM, Central Station Commedy Central “SKY” (2009) con il personaggio di “Spongebob”.

Nel 2010 e 2011 Francesco torna a Colorado con il personaggio “Ti è arrivata una mael” e nel 2012 approda sul grande schermo nel film “Ultima spiaggia”, nelle vesti del cozzaro.

Nel 2013 e 2014 eccolo a Zelig 1 nei panni del conducente del conduttore, l’autista.

Nel 2016 porta in scena il suo nuovo spettacolo “Ridi come mangi” raccogliendo consensi in tutti i teatri e le piazze d’Italia.

Prima consumazione compresa nel biglietto.

 

 

Prenotazione di tavoli
Per la prenotazione del tavolo scrivere a info@blunotte.ch indicando il numero di persone.

LuogoBlu Notte
Indirizzo / ViaVia Lungo Tresa 20, Ponte Tresa
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
In collaborazione con Raclette: JOHNNY MARSIGLIA IN CONCERTO, OPENING ACT: POCHE SPANNE
Studio Foce, Lugano
21.00

STUDIO FOCE
VEN 08.11
21:30

Dj Mardoch in collaborazione con Rassegna RACLETTE

© Simone Cargnoni

JOHNNY MARSIGLIA
OPENING ACT: POCHE SPANNE

Johnny Marsiglia, classe '86, è uno dei rapper italiani più apprezzati dalla scena e dalla critica per le sue abilità tecniche. La sua carriera prende il via nel 2009 quando pubblica "Sentire non è ascoltare" che vanta collaborazioni del calibro di artisti come Ensi, Rayden e Fid Mella, consacrando il suo nome tra i migliori rapper d'Italia. Nel 2012 esce "Orgoglio", il suo secondo disco, interamente prodotto da Big Joe. Nel 2014 esce "Fantastica Illusione", il terzo album prodotto da Big Joe per l'etichetta Unlimited Struggle. Nel 2017, Johnny Marsiglia e Big Joe entrano a far parte del roster dell'etichetta Sto Records che vanta tra i suoi esponenti Ghali e Capo Plaza. Dopo una lunga attesa, a quattro anni dal precedente lavoro, esce nel 2018 "Memory". Prodotto da Big Joe, è il primo album firmato dall'etichetta Sto Records/ Atlantic, contenente 13 curatissime tracce che confermano il talento del duo palermitano e lo stile unico e caratteristico di Marsiglia che unisce la città in cui è cresciuto, Palermo con la sua cultura e la sua tradizione, e le radici multiculturali della sua famiglia: fattori importanti e indelebili nel suo rap.

Apertura porte: 21:00
Ingresso: CHF 15.- / LC e LCC: CHF 12.-
Prevendita: biglietteria.ch e Sportello Foce

LuogoStudio Foce
Indirizzo / ViaLugano
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
SLEEP MY LOVE Introduzione al cinema di Douglas Sirk
GranRex, Locarno
20.30

SLEEP, MY LOVE   (DONNE E VELENI)    Usa 1948
Sceneggiatura: St. Clair McKelway, Leo Rosten, da un racconto di Leo Rosten; fotografia: Joseph Valentine; montaggio: Lynn Harrison; musica: David Chudnow.
Interpreti: Claudette Colbert, Robert Cummings, Don Ameche, Rita Johnson, George Coulouris, Hazel Brooks, Keye Luke, Raymond Burr…
Produzione: Charles Buddy Rogers, Ralph Cohn per Triangle (Mary Pickford)/United Artists.

Bianco e nero, v.o. inglese, st. spagnolo, 90’

Convinta di soffrire di sonnambulismo, Alison Courtland (Colbert) accetta le cure cui la sottopongono il marito (Ameche) e un ambiguo psichiatra (Coulouris): in realtà vorrebbero farla passare per pazza e spingerla al suicidio, ma un giovane innamorato di Alison, Bruce Elcott (Cummings), sventerà il piano. È un noir che fonde mirabilmente il tono da commedia con la tensione del thriller: al centro, una donna-vittima, che ribalta lo stereotipo della dark lady ma cancella anche il ruolo determinante del destino (come in molti dei successivi melodrammi di Sirk: sono gli individui che devono risolvere i propri problemi o sfuggire alle congiure). Fondamentale, come sempre, la funzione della casa, palcoscenico dell’azione e indicatore sociale (specie nel contrasto tra gli asettici ricevimenti dei Courtland e l’allegro matrimonio cinese dell’amico di Bruce). Eccellente tutto il cast, superlativa Hazel Brooks come amante del marito.

LuogoGranRex
Indirizzo / ViaVia Bossi 2, Locarno
Info0792302593
Prezzo12 CHF
Sito webVai al sito
CRISTINA D'AVENA Live - One Dance Party!
Temus Club, Agno
22.00

In consolle i Dj's di Radio One Dance!

LuogoTemus Club
Indirizzo / ViaVia Campagna 24, Agno
Prezzo20 CHF
EtàMaggiorenni
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Coppa del Mondo del Panettone
Centro Esposizioni (Padiglione Conza), Lugano
20.00

Finale della Coppa del Mondo del Panettone 2019: otto nazioni in gara.

Lugano dal 8 al 10 novembre ospita un evento unico: la Coppa del Mondo del Panettone, con tre giorni dedicati al lievitato per eccellenza. Alla finalissima saranno Svizzera, Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Stati Uniti, Giappone e Australia a sfidarsi per il trofeo Miglior Panettone 2019.


Dal 8 al 10 novembre i riflettori sono puntati sul panettone: a Lugano si tiene la Coppa del Mondo del Panettone 2019 (CMP), un evento unico nel panorama internazionale con tre giornate interamente dedicate al dolce lievitato per eccellenza, per celebrare storia e lavorazione di un prodotto che è riuscito a valicare i confini d’origine e ogni collocazione stagionale per imporsi sulla scena dolciaria mondiale. Il cuore dell’evento è il concorso: alla finalissima di novembre, il Centro esposizioni di Lugano sarà il palcoscenico dove si sfideranno i super finalisti selezionati durante le preselezioni di Barcellona, Pistoia e Lugano. Le nazioni sfidanti sono Svizzera, Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Australia, Giappone e Stati Uniti, a testimonianza della portata internazionale dell’evento. A giudicare i finalisti e a consegnare il primo Trofeo Miglior Panettone 2019 ci sarà poi una giuria di grandi professionisti, a partire da Gabriel Paillasson e Paco Torreblanca.

I concorrenti dovranno presentare alla giuria sei pezzi da 1 kg di panettone tradizionale, realizzati con pasta madre naturale, doppia fermentazione naturale e forma alta. Spiega il Maestro pasticcere Giuseppe Piffaretti, cultore del lievito madre e tra le menti ideatrici dell’evento: “L'obiettivo di questo progetto non è solo celebrare un prodotto che, a partire dalle sue origini, è riuscito a superare confini e stagioni per imporsi sulla scena internazionale, ma è soprattutto l’occasione per raccontare e premiare i processi rigorosi che sono alla base della creazione di un prodotto artigianale di alto livello”.

FINALISTI

Svizzera: Roberto Gatti – Arte Bianca Sagl (Lugano); Bruno Buletti – B.F.B. Food F.lli Buletti (Airolo); Marzio Monaco – Dolce Monaco (Losone); Luca Poncini – Poncini Luca e Co. (Maggia).
Italia: Bruno Andreoletti – Pasticceria Andreoletti (Brescia); Ferrante Massimo – Pasticceria Ferrante (Genova); Lunardi Massimiliano – Fratelli Lunardi (Quarrata); Peruzzi Massimo –Pasticceria Peruzzi (Prato); Giovanni Ristuccia – Il Duomo di Pietrasanta (Lucca); Andrea Tedeschi – Pastry Lab (Bologna); Turdo Nicola – Panificio Picernese Ciarly (Picerno).
Spagna: Oriol Balaguer (Barcelona), Yann Duiytsche – Dolç (Sant Cugat, Barcelona), Jordi Morelló (Pastisseria Takashi Ochiai, Barcelona)
Francia: Franck Collas – SAS FAB (Beaugency)
Portogallo: Marco Ferreira (Braga)
Stati Uniti: Biagio Settepani – Bruno’s Retaurant (New York)
Australia: Tatiana Coluccio – Old Evropa Bakery (Melbourne)
Giappone: Katsuei Shiga – Signifiant Signifié (Tokyo)

La Coppa del Mondo del Panettone però non è solo concorso: da non perdere sono anche dimostrazioni, degustazioni, visite agli espositori e laboratori aperti al pubblico. L’evento, che nasce dalla collaborazione con la Società dei maestri Pasticceri Confettieri del Canton Ticino (SMPPC), ha l’obiettivo di diffondere la cultura del panettone artigianale, oggi più che mai dolce preparato e apprezzato in tutto il mondo. L’evento della CMP di Lugano è solo il primo passo di un appuntamento di ampio respiro che non mancherà di sorprendere. Tutti i dettagli sono sul sito web coppadelmondodelpanettone.ch.

LuogoCentro Esposizioni (Padiglione Conza)
Indirizzo / Viavia Campo Marzio , Lugano
PeriodoDal 08.11.2019 al 10.11.2019
GiorniVe Sa Do
Prezzo5 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Il Tartufo
Centro Civico, Arbedo
20.30

Commedia di Molière, regia e libero adattamento di Katya Troise, con il Piccolo Teatro di Locarno
Prenotazioni: agenda@scintille.ch

LuogoCentro Civico
Indirizzo / ViaArbedo
Info0917514945
Prezzo20 CHF
Sito webVai al sito
Abbiamo anche dei diritti! Notte del racconto al museo in erba
Museo in erba, Lugano
Ore 19

Notte del racconto con due ospiti d'eccezione: Bruna Ferrazzini e Luca Chieregato. 

In occasione del trentesimo anniversario della Convenzione sui diritti dell’infanzia. Dalle 19.00 accogliamo i bambini con una dolce sorpresa nell’atelier e poi… la magia delle parole e dei colori di Bruna e Luca.
Orario: dalle 19.00

Entrata gratuita, prenotazione obbligatoria

LuogoMuseo in erba
Indirizzo / ViaRiva Caccia 1 – Central Park, 1° piano, Lugano, Lugano
Prezzo- CHF
EtàPer bambini dai 4 anni in su
Sito webVai al sito
Crociera serale Dinner e Fondue
Lago di Lugano , Lugano
19.00

Dal 26 ottobre al 21 dicembre, ogni sabato, vi aspettiamo all’imbarcadero Lugano-Centrale per una crociera serale all’insegna del gusto. Fondue chinoise à discrétion e fondue di formaggio (a partire da un minimo di 2 persone) vi aspettano già a partire dalle 19:00. Il battello salperà alle ore 20:00 da Lugano-Centrale e alle ore 20:10 da Paradiso (rientro ore 22:20 a Paradiso e ore 22:30 a Lugano) per poter gustare anche con gli occhi il suggestivo panorama autunnale del lago Ceresio.

Per i gruppi vi è la possibilità di riservare una parte del battello oppure una sala intera (in base al numero di partecipanti).

Per riservazioni gruppi e per eventuali ulteriori informazioni ci si può rivolgere direttamente alla Società Navigazione del Lago di Lugano, Tel. +41 (0) 91 222 11 13, consultando il sito www.lakelugano.ch, la pagina facebook.com/SNLLugano/  o inviando una e-mail a sales@lakelugano.ch.

Per gli eventi speciali SNL non sono accettate facilitazioni di viaggio (Abbonamento Generale, Metà Prezzo, Lugano Card, ecc).

LuogoLago di Lugano
Indirizzo / ViaLugano
PeriodoDal 02.11.2019 al 22.11.2019
GiorniTutti i giorni
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
the growth - Laura Pellegrinelli
Sala del Torchio, Balerna
14.00

Esposizione personale "the growth" di Laura Pellegrinelli.

Durante l'esposizione il visitatore è invitato a partecipare attivamente attraverso il contributo di una parola per la realizzazione della performance/istallazione finale.

L'artista sarà presente i sabati, le domeniche e vernerdì 1. novembre e proporrà dei lavoratori di arte dialogica.

LuogoSala del Torchio
Indirizzo / ViaVia Carlo Silva 2, Balerna
PeriodoDal 20.10.2019 al 10.11.2019
GiorniTutti i giorni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Sopra - Sotto: Esposizione fotografica di Sergio Luban
Galleria Amici dell'Arte, Brissago
17.00

Dal 12 Ottobre al 23 Novembre 2019 la Galleria Amici dell’Arte di Brissago presenterà una selezione di fotografie di Sergio Luban. La mostra propone stampe di grandi dimensioni in bianco e nero e a colori. La tematica proposta suggerisce una dinamica covergente tra il cielo sopra Brissago e il fulcro delle scale a chiocciola.


Sergio Luban, nato a Bellinzona nel 1956, è medico specializzato in medicina interna generale FMH. Appassionato di fotografia da decenni, le tematiche che predilige sono il ritratto, i paesaggi e gli elementi grafici.
Le sue opere fotografiche sono state esposte in numerose mostre personali e collettive. Fotografie a colori e in bianco e nero sono state pubblicate su riviste internazionali tra le quali National Geographic e The New England Journal of Medicine. È coautore di diversi libri caratterizzati dall’abbinamento di fotografie a testi.


Il vernissage si terrà Sabato 12 ottobre  alle ore 17.00 nella Galleria Amici dell’Arte, Via Leoncavallo 15 a Brissago. L’Associazione Amici dell’Arte Brissago gestisce da 40 anni una Galleria nel centro di Brissago che promuove esposizioni artistiche e manifestazioni culturali in favore di tutti gli amanti dell’Arte.

LuogoGalleria Amici dell'Arte
Indirizzo / ViaVia Leoncavallo 15, Brissago
PeriodoDal 12.10.2019 al 23.11.2019
GiorniMa Me Gi Ve Sa
Info0765640651
Sito webVai al sito
Vibrating Zone
La Rada, Locarno
18.30

Gentili Signore, Egregi Signori,

Siamo lieti di invitarvi all’inaugurazione della mostra ‘Vibrating Zone - Delphine Chapuis Schmitz & Simon Lederberger”.
VI aspettiamo venerdì 11 ottobre dalle 18.30 presso la rada - spazio per l’arte contemporanea, in via alla Morettina 2, Locarno.

Una mostra che nasce da una conversazione sul fuggevole e temporale e su come l'uomo e il mondo vivono in un flusso costante in cui si lotta per rimanere se stessi e per cambiare. I due artisti in mostra danzano tra elementi di aria, acqua, terra e fuoco, lasciando residui di azione - uno nella materia e l'altro nel linguaggio.

Sabato 12 ottobre alle 14.00, ospiteremo anche una lettura dell’artista Delphine Chapuis Schmitz, altro appuntamento da non perdere.

Grazie per volervi unire in questo lavoro comune e transdisciplinare.
Speriamo di vedervi presto

Carolina Sanchez e Lisa Lee Benjamin
curatrici

LuogoLa Rada
Indirizzo / Viavia della Morettina 2, Locarno
PeriodoDal 11.10.2019 al 09.11.2019
GiorniGi Ve Sa
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Ballo liscio
Trattoria Vecchio Borgo, Biasca
20.00

Serata di ballo liscio con musica dal vivo.

LuogoTrattoria Vecchio Borgo
Indirizzo / ViaBiasca
PeriodoDal 04.10.2019 al 27.12.2019
GiorniVe
Info0000000000
Ballo liscio con Tina e Pippo
Trattoria vecchio borgo, Biasca
Ore 20
LuogoTrattoria vecchio borgo
Indirizzo / ViaBiasca
PeriodoDal 20.09.2019 al 31.01.2020
GiorniVe
Info091 234 80 44
Nuova mostra di Wilhelm Münger
Galleria Artè al lago , Lugano
20.00

Il Ristorante Galleria Arté al Lago di Lugano, riconosciuto per la sua gastronomia  e le mostre d’arte di livello internazionale, ha il piacere di comunicare l’inaugurazione della nuova esposizione del defunto architetto e  scultore Wilhelm Münger che si terrà dal 04 settembre al  23 novembre 2019.

L’ inaugurazione della mostra avrà luogo mercoledì 4 settembre 2019 , dalle ore 18.00 alle ore 20.00

 

Lugano, 09 agosto 2019 – mercoledì 4 settembre, il Ristorante Galleria Artè al Lago, inaugurerà la mostra dell’architetto e scultore  Wilhelm Münger: “spiritualità che si fa legno”.

Münger nacque nel 1923 a Berna, diplomandosi all’ HTL di Winterthur come architetto nel 1948. Dal 1957 al 2013 ha esposto le sue opere in diverse gallerie della Svizzera interna. Muore il 22 luglio 2015 a Basilea. La moglie Monika e la figlia Simone Münger, sono le curatrici delle sue mostre.

Münger era affascinato dall'ordine assoluto e dalle sue forme in matematica e fisica. Li ha così resi visibili, a suo avviso, scolpendo nel legno vivo.  Blaser dice: “Seziona blocchi di legno in pezzi identici, creando sorprendenti forme simili ad un puzzle. Le parti si uniscono a formare un “individuo” seguendo in parti fantasie architettoniche, in parte criteri matematici. Un’arte che sembra scaturire dall’ intuizione, dal sentimento. Un’idea di volume basata su elementi bene proporzionati si apre alla materializzazione tangibile di forme visionarie. Queste sculture finemente strutturate e suggestive, composte da forme emblematiche e inconfondibili, dimostrano la sofisticata abilità artigianale che c’è dietro le virtuose creazioni dell’artista”.

 

 

Grand Hotel Villa Castagnola, orgoglioso membro di “Small Luxury Hotels of the World”, è una raffinata proprietà che coniuga lo splendore di un’epoca passata con il calore e il comfort di una dimora privata.  Adagiato sulle rive del Lago di Lugano, questo magnifico albergo 5 stelle è una struttura di grande fascino, immersa in un parco subtropicale. In origine dimora di una nobile famiglia russa, la splendida residenza è stata trasformata in albergo nel 1885. L’albergo ha 74 camere di cui 32 fra Junior Suite e Suite, elegantemente e individualmente arredate, con tutti i più moderni comfort, incantevole vista sul parco e/o il lago, balcone o loggiato. I tre Ristoranti, di cui due gastronomici, rappresentano il fiore all’occhiello della proprietà: Il ristorante "La Rucola", nato sotto il motto " Fresh & Easy Dining, “Le Relais” (14 punti Gault&Millau) e il “Galleria Arté al Lago”, (1 Stella Michelin e 16 punti Gault&Millau).

LuogoGalleria Artè al lago
Indirizzo / Viapiazza Emilio Bossi 7, Lugano
PeriodoDal 04.09.2019 al 23.11.2019
GiorniMa Me Gi Ve Sa
Info0041792191175
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
HCB Ticino Rockets - Abbonamento 2019/20
Raiffeisen BiascArena, Biasca
20.00

I Rockets hanno il piacere di comunicare l’apertura ufficiale della campagna abbonamenti per la stagione 19/20 in Swiss League. Chi volesse vivere con noi le grandi emozioni dei Rockets sul ghiaccio di casa potrà inoltre contattare per ogni informazione il segretariato al n. 091.862 21.21, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.

La tessera comprende tutte le partite di campionato e amichevoli!

Care tifose e cari tifosi, abbiamo un obiettivo che vogliamo raggiungere con voi: vogliamo dare al futuro del nostro hockey la possibilità di crescere in maniera sana e in salsa ticinese. A voi non rimane che continuare a sostenerci, portando il vostro tifo e la vostra passione per l’hockey durante le partite dei Ticino Rockets alla Raiffeisen BiascArena. #GoRocketsGo

LuogoRaiffeisen BiascArena
Indirizzo / ViaBiasca
PeriodoDal 05.08.2019 al 11.02.2020
GiorniTutti i giorni
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
Continua il successo di Play With Us con le opere di Naby Byron all'Hilton Molino Stucky di Venezia
Hilton Molino Stucky, Venezia
20.00

In concomitanza alla 58° Biennale di Venezia. continua il grande successo di “Play With Us - Dall’arte popolare all’arte moderna”, l’originale installazione dell’artista Naby Byron accompagnata dalla texture musicale di Max Casacci dei Subsonica. Fino al 24 novembre 2019 nella suggestiva cornice dell’Hotel Hilton Molino Stucky situato nel cuore di Venezia, il pubblico potrà ammirare il particolare e insolito lavoro di Naby Byron: una metaforica visione onirica dell’artista che vede al centro della sua narrazione inusuali cavalli da giostra. La mostra è presentata dal Museo Storico della Giostra di Bergantino, a cura del Prof. Gian Paolo Borghi, etno-antropologo ed esperto di tradizioni popolari. 

Numerosi visitatori provenienti da tutto il mondo hanno apprezzato le opere singolari e caratteristiche dell’artista e le musiche astratte e stralunate del noto compositore Max Casacci. L’allestimento, durante il periodo di apertura, è stato rafforzato e rivisto per permettere ai visitatori una fruizione a tutto tondo della produzione artistica di Naby Byron. 

L’esposizione, in collaborazione con l’Associazione UFO-Ultimi Futuristi, è inserita nella programmazione di “Le Città in Festa” promossa dalla Città di Venezia ed è realizzata con il patrocinio della Regione del Veneto, della Città di Venezia, del Comune di Bergantino, del Museo della Giostra di Bergantino, del MAF (Museo Mondo Agricolo Ferrarese), di Hilton Stucky Venezia e si colloca all’interno delle celebrazioni del Centenario dalla Fondazione del Gruppo Hilton. 

Naby Byron si riappropria di alcune forme della cultura tradizionale adattandole alle aspettative del contemporaneo in una sorta di “provocazione – non provocazione” che mira a cogliere, attraverso le giostre, alcune sfaccettature di un denso percorso storico-antropologico. I cavalli da giostra, infatti, richiamano alla memoria antichi giochi rituali e arcaici di natura medievale.

Naby Byron, tuttavia, non si limita a scegliere artisticamente i cavalli ma, in forma simbolica, li rende liberi dai rigidi meccanismi delle giostre, proiettandoli lontani dalle tradizionali fiere di borghi e paesi in un contesto moderno e contemporaneo, i Luoghi dell’Altrove. Questo forte desiderio di libertà si traduce nella fusione in maniera simbiotica delle sue installazioni con la natura che le circonda. In altri termini, Naby si eleva a paladina di una nuova e rinnovata cultura del “gioco”, trasfigurando alcuni antichi significati nel mondo odierno e offrendoli all’ammirazione e alla disponibilità degli appassionati d’arte del terzo millennio.

Nello specifico “Play with us” Dall’arte popolare all’arte moderna è un’opera relazionale in cui il fruitore interagisce direttamente con l’installazione: i visitatori, infatti, sono invitati a montare sul cavallo e in questo senso il lavoro di Naby Byron rappresenta un’opera unica, in continuo divenire, in quanto cambia col cambiare dello spettatore che desidera mettersi in gioco. 

L’esposizione si compone di una parte a “cavalli fissi” nella zona esterna dell’Hotel, e di una a “cavalli mobili” situati negli ambienti interni. Al fianco delle opere è prevista una videoinstallazione a cura del Museo e dell’artista, volta a descrivere per immagini e parole la poetica complessiva dell’evento. Sarà, inoltre, presente una “texture” sonora composta dal musicista Massimiliano Casacci, membro e fondatore dei Subsonica.

NABY
Naby Byron (nome d’arte) nasce a Bologna. Di famiglia borghese, vive la sua infanzia accanto ad uno dei più importanti allevamenti di cavalli d’Europa (allevamento che ha visto i natali della stirpe del trottatore Varenne). Memore dei lunghi pomeriggi passati ad ammirare gli allenamenti e la vita dell’animale più nobile del creato, Naby, laureatasi nel frattempo all’Accademia di Bologna, elegge il cavallo quale simbolo totemico delle sue prime creazioni artistiche, dapprima dipinti ed in seguito installazioni. 

Avvicinatasi nel prosieguo di vita al mondo del collezionismo, ha costituito assieme ad alcuni collaboratori il Collettivo U.F.-o Ultimi Futuristi, al’interno del quale è conservato un vastissimo numero di documenti afferenti il Movimento Futurista di Filippo Tommaso Marinetti, altra grande fonte di ispirazione dell’artista soprattutto per quanto attiene al filone aviatorio, seconda passione di Naby Byron ed oggetto precipuo delle sue opere.                                                                                       

Hanno curato per lei importanti mostre il critico d’arte Giuseppe Virelli, l’etno-antropologo Prof. Gian Paolo Borghi, lo storico del Futurismo Enrico Bittoto.

 

Ha esposto in Gallerie a Lucca (“Play With Me” presso Galleria olio su tavola), al PALP Museo di Pontedera (“Play With Me” all’interno della Mostra “Dalla Trottola al Robot”) e in concomitanza con la Biennale di Venezia presso gli ambienti dell’Hilton Molino Stucky all’isola della Giudecca (Installazione “Play With Us” promossa dal Museo dello Giostra di Bergantino).

 

Hanno collaborato con lei Marta Pederzoli, le Ceramiche Gatti di Faenza, Max Casacci dei Subsonica, il regista Luca Verdone.

 

Ha vinto diversi premi e riconoscimenti tra i quali ricordiamo il Premio Vergato Arte 2016 sotto la presidenza del Maestro Luigi Ontani.

 

 

 

 

 

 

INFORMAZIONI UTILI

 

TITOLO: “Play with us” Dall’arte popolare all’arte moderna

OPERE DI: NABY BYRON

A CURA DI: Prof. Gian Paolo Borghi

TEXTURE MUSICALE: Max Casacci dei Subsonica

PRESENTATA DA: Museo storico della giostra di Bergantino

DOVE: Hotel Hilton Molino Stucky - Giudecca 810, Venezia

DATE: 11 maggio - 24 novembre 2019

ORARI: orari di apertura dell’Hotel

WEB: nabybyron.com

FACEBOOK: https://www.facebook.com/PlayWithHus/

 

INGRESSO GRATUITO

 

L’EVENTO E’ INSERITO NELLA PROGRAMMAZIONE DI “LE CITTA’ IN FESTA” PROMOSSA DALLA CITTA’ DI VENEZIA

 

PATROCINI: Regione del Veneto, Città di Venezia, Comune di Bergantino, Museo della Giostra di Bergantino, MAF (Museo Mondo Agricolo Ferrarese), Hilton Stucky Venezia.

IN COLLABORAZIONE CON: Associazione UFO-Ultimi Futuristi.

 

 

AGENZIA DI COMUNICAZIONE E UFFICIO STAMPA

 

 

 

Culturalia di Norma Waltmann

tel : +39-051-6569105 mob: +39-392-2527126

email: info@culturaliart.com web: www.culturaliart.com

facebook: culturalia – Instagram: culturalia_comunicare_arte

LuogoHilton Molino Stucky
Indirizzo / ViaGiudecca 810, Venezia
PeriodoDal 19.07.2019 al 24.11.2019
GiorniTutti i giorni
Info0516569105
EtàPer tutti
Play with us. dall’arte popolare all’arte moderna
Hotel Hilton Molino Stucky , Venezia
08.00

Dall’11 maggio al 24 novembre 2019, nel cuore di Venezia, all’interno della suggestiva e prestigiosa cornice dell’Hotel Hilton Molino Stucky affacciato sul Canale della Giudecca, sarà presentata dal Museo Storico della Giostra di Bergantino l’installazione “Play With Us” Dall’arte popolare all’arte moderna con opere dell’artista Naby Byron e texture musicale di Max Casacci dei Subsonica, a cura del Prof. Gian Paolo Borghi, etno-antropologo ed esperto di tradizioni popolari.

L’esposizione si colloca in concomitanza alla 58° Biennale di Venezia e propone al pubblico una particolare e metaforica visione onirica dell’artista che vede al centro della sua narrazione inusuali cavalli da giostra.

L’esposizione, in collaborazione con l’Associazione UFO-Ultimi Futuristi, è realizzata con il patrocinio della Regione del Veneto, della Città di Venezia, del Comune di Bergantino, del Museo della Giostra di Bergantino, del MAF (Museo Mondo Agricolo Ferrarese), di Hilton Stucky Venezia e si colloca all’interno delle celebrazioni del Centenario dalla Fondazione del Gruppo Hilton.

Naby Byron si riappropria di alcune forme della cultura tradizionale adattandole alle aspettative del contemporaneo in una sorta di “provocazione – non provocazione” che mira a cogliere, attraverso le giostre, alcune sfaccettature di un denso percorso storico-antropologico. I cavalli da giostra, infatti, richiamano alla memoria antichi giochi rituali e arcaici di natura medievale.

Naby Byron, tuttavia, non si limita a scegliere artisticamente i cavalli ma, in forma simbolica, li rende liberi dai rigidi meccanismi delle giostre, proiettandoli lontani dalle tradizionali fiere di borghi e paesi in un contesto moderno e contemporaneo, i Luoghi dell’Altrove. Questo forte desiderio di libertà si traduce nella fusione in maniera simbiotica delle sue installazioni con la natura che le circonda. In altri termini, Naby si eleva a paladina di una nuova e rinnovata cultura del “gioco”, trasfigurando alcuni antichi significati nel mondo odierno e offrendoli all’ammirazione e alla disponibilità degli appassionati d’arte del terzo millennio.

Nello specifico “Play with us” Dall’arte popolare all’arte moderna è un’opera relazionale in cui il fruitore interagisce direttamente con l’installazione: i visitatori, infatti, sono invitati a montare sul cavallo e in questo senso il lavoro di Naby Byron rappresenta un’opera unica, in continuo divenire, in quanto cambia col cambiare dello spettatore che desidera mettersi in gioco.

L’esposizione si compone di una parte a “cavalli fissi” nella zona esterna dell’Hotel, e di una a “cavalli mobili” situati negli ambienti interni. Al fianco delle opere è prevista una videoinstallazione a cura del Museo e dell’artista, volta a descrivere per immagini e parole la poetica complessiva dell’evento. Sarà, inoltre, presente una “texture” sonora composta dal musicista Massimiliano Casacci, membro e fondatore dei Subsonica.

NABY

Naby Byron (nome d’arte) nasce a Bologna. Di famiglia borghese, vive la sua infanzia accanto ad uno dei più importanti allevamenti di cavalli d’Europa (allevamento che ha visto i natali della stirpe del trottatore Varenne). Memore dei lunghi pomeriggi passati ad ammirare gli allenamenti e la vita dell’animale più nobile del creato, Naby, laureatasi nel frattempo all’Accademia di Bologna, elegge il cavallo quale simbolo totemico delle sue prime creazioni artistiche, dapprima dipinti ed in seguito installazioni.

Avvicinatasi nel prosieguo di vita al mondo del collezionismo, ha costituito assieme ad alcuni collaboratori il Collettivo U.F.-o Ultimi Futuristi, al’interno del quale è conservato un vastissimo numero di documenti afferenti il Movimento Futurista di Filippo Tommaso Marinetti, altra grande fonte di ispirazione dell’artista soprattutto per quanto attiene al filone aviatorio, seconda passione di Naby Byron ed oggetto precipuo delle sue opere.                                                                               

Hanno curato per lei importanti mostre il critico d’arte Giuseppe Virelli, l’etno-antropologo Prof. Gian Paolo Borghi, lo storico del Futurismo Enrico Bittoto.

Ha esposto in Gallerie a Lucca (“Play With Me” presso Galleria olio su tavola), al PALP Museo di Pontedera (“Play With Me” all’interno della Mostra “Dalla Trottola al Robot”) e in concomitanza con la Biennale di Venezia presso gli ambienti dell’Hilton Molino Stucky all’isola della Giudecca (Installazione “Play With Us” promossa dal Museo dello Giostra di Bergantino).

Hanno collaborato con lei Marta Pederzoli, le Ceramiche Gatti di Faenza, Max Casacci dei Subsonica, il regista Luca Verdone.

Ha vinto diversi premi e riconoscimenti tra i quali ricordiamo il Premio Vergato Arte 2016 sotto la presidenza del Maestro Luigi Ontani.

INFORMAZIONI UTILI

TITOLO: “Play with us” Dall’arte popolare all’arte moderna

OPERE DI: NABY BYRON

A CURA DI: Prof. Gian Paolo Borghi

TEXTURE MUSICALE: Max Casacci dei Subsonica

PRESENTATA DA: Museo storico della giostra di Bergantino

DOVE: Hotel Hilton Molino Stucky - Giudecca 810, Venezia

INAUGURAZIONE: Sabato 11 maggio ore 17,30

DATE: 11 maggio - 24 novembre 2019

ORARI: orari di apertura dell’Hotel

WEB: nabybyron.com

FACEBOOK: https://www.facebook.com/PlayWithHus/

INGRESSO GRATUITO

PATROCINI: Regione del Veneto, Città di Venezia, Comune di Bergantino, Museo della Giostra di Bergantino, MAF (Museo Mondo Agricolo Ferrarese), Hilton Stucky Venezia.

IN COLLABORAZIONE CON: Associazione UFO-Ultimi Futuristi.

AGENZIA DI COMUNICAZIONE E UFFICIO STAMPA

Culturalia di Norma Waltmann

tel : +39-051-6569105 mob: +39-392-2527126

email: info@culturaliart.com web: www.culturaliart.com

facebook: culturalia – Instagram: culturalia_comunicare_arte

LuogoHotel Hilton Molino Stucky
Indirizzo / ViaGiudecca 810, Venezia, Venezia
PeriodoDal 11.05.2019 al 24.11.2019
GiorniTutti i giorni
Info0516569105
EtàPer tutti
Facebook Vai al link di facebook
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved