Bar Sport
Profondo rosso... Ecco il quadro dei debiti che potrebbero segnare la fine del FC Locarno. L'elenco aggiornato a novembre ammontava a circa 820'000 franchi, mezzo milione solo per AVS e Assicurazione infortuni. Con attestati di carenza beni per 220'000 franchi
Ieri, nella sua lettera aperta a tifosi e simpatizzanti, il presidente, Michele Nicora, ha precisato: “Le informazioni di circa 900'000 franchi di debiti sono erronee, in quanto dalla lista non sono stralciate posizioni contestate, posizioni saldate e non ancora cancellate, posizioni doppie e piani di rientro firmati dalle parti e non ancora cancellati. La cifra esatta stimata ieri ammonta a circa 480'000, non poco, ma non l'enorme cifra menzionata”
foto: TiPress/Pablo Gianinazzi
LOCARNO – Ma a quanto ammontano I debiti del Football Club Locarno? Nel rivelare giovedì sera la notizia del decreto di fallimento firmato a inizio anno dalla Pretura, abbiamo parlato di una cifra che sfiora il milione di franchi.

Ieri, nella sua lettera aperta a tifosi e simpatizzanti, il presidente, Michele Nicora, ha precisato: “Le informazioni di circa 900'000 franchi di debiti sono erronee, in quanto dalla lista non sono stralciate posizioni contestate, posizioni saldate e non ancora cancellate, posizioni doppie e piani di rientro firmati dalle parti e non ancora cancellati. La cifra esatta stimata ieri ammonta a circa 480'000, non poco, ma non l'enorme cifra menzionata”.

Ora, in base a un estratto dell’Ufficio cantonale di esecuzione aggiornato a inizio novembre, che liberatv ha potuto visionare, i debiti globali ammontavano a circa 820'000 franchi. In quell’elenco ci sono ovviamente poste contestate dalla dirigenza del Club, ma il nocciolo duro dei debiti rimane.
Va detto che alcune posizioni potrebbero essere state nel frattempo saldate, ma anche che, sempre nel frattempo, potrebbero essere stati spiccati altri precetti esecutivi.

In estrema sintesi, il Locarno aveva a inizio novembre circa 130'000 franchi di debiti nei confronti dell’AVS, i cui primi precetti risalgono al 2015. Quindi si può dire che negli ultimi tre anni i contributi AVS non sono stati versati. Lo stesso dicasi per l’assicurazione infortuni, considerato che la compagnia Zurigo vanta crediti per circa 375'000 franchi.

E già qui, tra AVS e contributi in base alla Legge sull’assicurazione infortuni, siamo (o eravamo) a oltre mezzo milione. Ci sono poi circa 14'000 franchi di secondo pilastro, 7'000 di IVA, e tante altre poste di privati che vantano crediti nei confronti della società. Secondo l’estratto dell’Ufficio esecuzioni, gli attestati di carenza beni tra AVS, Cantone e Assicurazione infortuni si aggiravano a inizio novembre sui 220'000 franchi.

emmebi





Pubblicato il 06.01.2018 13:09

Guarda anche
Bar Sport
Secondo indiscrezioni raccolte da Liberatv il fallimento sarebbe stato determinato dall’AVS che vanta dal club crediti per circa 150’000 franchi. I debiti globali del club sfiorano il milione di franchi
Bar Sport
L’hashtag è usato e abusato – vivo in un paese dove non serve photoshop – e spopola ormai da un paio d’anni su Twitter. Ma se quella frase, preceduta dall’immancabile simbolo del cancelletto, la scrive Lara Gut, diventa quasi memorabile
Bar Sport
Oggi parliamo di un gioiellino che pochi conoscono: una piccola pista di sci a due passi dalla pianura, più collinare che montana. Una pista dove si può sciare in tutta tranquillità, senza ressa e senza stress. Una pista zen, si potrebbe dire…