Cronaca
02.04.2020 - 13:500
Aggiornamento : 15:11

Coronavirus, il 6,5% delle PMI ha già licenziato personale. E l'8% pensa di farlo prossimamente

Un sondaggio effettuato d Gryps mette in luce le difficoltà che stanno riscontrando le piccole e medie imprese nel pieno dell'emergenza coronavirus

SVIZZERA – Il 6,5% delle piccole e medie imprese (PMI) ha già licenziato del personale a causa dell’emergenza coronavirus. L’8%, invece, prevede di farlo prossimamente. È quanto emerge – riporta l’ATS – da un sondaggio effettuato in Svizzera che riporta anche il malcontento degli interpellati sugli aiuti da Berna.

Il sondaggio effettuato da Gryps, a cui hanno preso parte 270 realtà imprenditoriali, mette in luce come il 43% degli intervistati hanno già introdotto il lavoro ridotto e il 54% ha già decretato uno stop delle assunzioni.

Sono pesantissime le conseguenze dell’epidemia sull’economia. Stando ai dati pubblicati, il 30% delle piccole medie imprese ha osservato un calo del 75% del fatturato. Il 10% è riuscito a trovare un accordo con il locatore per la riduzione del canone d’affitto.

Il 34% degli interpellati ritiene che Berna “non stia facendo abbastanza in aiuto degli imprenditori, soprattutto per quanto riguarda i lavoratori autonomi”. Secondo la maggior parte delle PMI, “i prestiti senza interesse non risolvono i problemi poiché devono essere rimborsati”.

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved