Cronaca
06.04.2020 - 12:090

A Bodio come a Monza. Denunciato 20enne che sfrecciava a 185 km/h sul limite di 100

Il giovane è stato denunciato per grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale. Altri tre automobilisti con il piede pesante fermati nel Luganese e nel Bellinzonese

BODIO – La Polizia cantonale comunica che nell'ambito di un controllo della velocità effettuato, ieri verso le 16:20, sull'autostrada A2, in territorio di Bodio, è stato intercettato un 20enne cittadino svizzero, domiciliato nel Locarnese, che viaggiava a una velocità di 185 chilometri orari dove il limite è di 100.

L'uomo è stato denunciato al Ministero Pubblico quale pirata della strada per grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale. Si ricorda che il tratto dell'autostrada A2 a Giornico è attualmente oggetto di importanti lavori che impongono una riduzione della velocità su entrambe le carreggiate e lungo l'area del cantiere. La velocità elevata permane una delle maggiori cause di incidenti, con esiti anche gravi e/o letali.

Si rinnova dunque l'invito ai conducenti a rispettare i limiti a tutela della propria incolumità e di quella degli altri utenti della strada. Durante altri tre controlli distinti nel Luganese e nel Bellinzonese sono stati intercettati tre automobilisti che circolavano rispettivamente a 160 km/h, 165 km/h e 166km/h dove la velocità consentita era di 120 chilometri orari.

Questo genere di controlli sarà ripetuto nei prossimi mesi in maniera regolare in sull'autostrada A2.

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved