Secondo Me
25.12.2018 - 14:180

Igor Canepa: "Azienda para-pubblica = cassa self-service? No grazie!"

"Aziende troppo grandi, bonus sui salari che incentivano comportamenti scorretti e mancati controlli: ecco le cause dei problemi"

di Igor Canepa*

Nessuno si sarebbe mai sognato che un’istituzione come quella di AutoPostale potesse incassare indebitamente cifre a otto zeri, eppure eÌ€ successo. EÌ€ di questi giorni la notizia che si indaga contro ignoti in relazione a prezzi gonfiati, sempre per un medesimo ordine di grandezza, all’interno di un’altra azienda parastatale. Quante situazioni potenzialmente simili esistono? Al di laÌ€ dei patetici “esercizi di comunicazione di crisi”, volti a ridurre la portata delle notizie e ad esplorare eventuali possibilitaÌ€ di uscita (buona uscita?), all’origine di questi eccessi ci sono perlomeno tre problematiche.

La prima: le dimensioni di molte aziende sono diventate eccessive. EÌ€ impossibile gestirle in maniera rigorosa con strutture piramidali spinte all’estremo. EÌ€ inutile cercare dei quadri superiori che costano fior di milioni in stipendi e bonus, quando oggettivamente eÌ€ meglio settorializzare le aziende in dipartimenti di una grandezza tale da permetterne una gestione oculata, puntuale e capillare. Con questa seconda misura ci si potrebbe aspettare una facilitazione dei controlli, dato che i “grandi numeri” verrebbero suddivisi, e inoltre la divisione delle responsabilitaÌ€ introduce automaticamente una governance migliore. Piccolo gradito effetto collaterale: gli stipendi del top management verrebbero di nuovo portati a dei livelli eticamente accettabili.

La seconda: il sistema dei bonus al salario incentiva comportamenti eticamente scorretti. Il bonus sui salari non dovrebbe dipendere da indicatori quali il raggiungimento di determinati obiettivi di utile o di risparmio. Il bonus sui salari dovrebbe derivare da indicatori quali la creazione di nuovi posti di lavoro, la conclusione di un certo numero di progetti, il raggiungimento della paritaÌ€ salariale, la creazione di posti di apprendistato. Sono cosciente che quest’ultima visione sia un mio sogno difficilmente realizzabile, ma proviamoci.

La terza: il mancato controllo tempestivo da parte degli uffici statali preposti, e in cascata il mancato controllo politico di questi uffici causa mancanza di chiarezza nei compiti attribuiti. Smettiamola di fare gli struzzi. La nuova generazione politica, di cui faccio parte, ha ben a cuore questi argomenti. Solo evitando gli sprechi di denaro pubblico possiamo garantire le condizioni quadro economiche che permettano ai giovani di lavorare e di ricevere uno stipendio dignitoso. E nel contempo di finanziare le istituzioni sociali per il pensionamento e l’aiuto alle famiglie.

Con i migliori auspici per il nuovo anno, auguro a tutti buone feste.

*Candidato al Gran Consiglio PLR

Tags
bonus
salari
igor
bonus salari
azienda
aziende
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved