ULTIME NOTIZIE Pane e Vino
Pane e Vino
15.05.2016 - 13:280
Aggiornamento: 19.06.2018 - 15:41

"GastroLeak" spopola su liberatv e sui social. Ecco i commenti più belli sulla ricetta top secret del pollo al cestello di Attinghausen rivelata da un sito italiano. Siete fantastici!

“Nella ricetta manca l'Aromat”. "Comunque, vergognoso! Ora pure le ricette”. “Mi spiace che veniamo sputtanati, criticati e copiati!". “Madonna che problemi speriamo che Dio salvi il pollo e la ricetta della salsa!”

LUGANO – L’articolo sul sito italiano (è italiano anche se ha l’estensione ‘.li’) che ha rivelato la segretissima ricetta della salsa del famosissimo pollo al cestello di Attinghausen (leggi qui), ha letteralmente spopolato oggi su liberatv e sui social. Avevamo premesso che era un articolo tra il serio e il faceto, e il ministro Norman Gobbi, grande appassionato di cucina, è stato al gioco e ha “twittato” la fatidica frase "Fishing expedition con l'Italia oltre il limite del tollerabile: dopo le banche, il polletto e poi l'Appenzeller?", che abbiamo ovviamente aggiunto all’articolo. Insomma, il GastroLeak, era un gioco. Non è che pensiamo seriamente che si tratti di uno scandalo. Però qualcuno sì...

Comunque, ecco i più bei post che gli internauti hanno scritto sui profili Facebook di liberatv e di Gobbi.

“Mi sembra strano visto che la ricetta ha il marchio riconosciuto DOC o DOP! Così avevo letto diversi mesi fa ! Comunque, vergognoso! Ora pure le ricette”.

“Chissà la reazione della padrona…”

“Nella ricetta manca l'Aromat”

“Non basta conoscere la ricetta della salsa. Bisogna anche sapere far arrostire il pollo correttamente e, soprattutto, avere la qualità dei polli che hanno loro. Quindi tanto vale fare un pit-stop da quelle parti quando si ha l'occasione”.

“Però ultimamente lascia alquanto a desiderare... salsa poca e liquida, mezzo pollo secco... comunque lo scalogno, l'olio d'oliva e il peperoncino non so da dove li abbiano cagati fuori?!?!?”.

Scusi signor gobbi, ma 1) sulla base di quali informazioni lei dice che è un sito italiano? Sono di Lugano e ".li" significa Lichtenstein (giusto per la cronaca)
2) Che questa è la ricetta originale lo dice solo lei perché ho scritto testualmente che è basata sul mio gusto, che quella di Attinghausen è inimitabile e che questa ci si AVVICINA, ma non è di certo una rivelazione dell'originale
3) la invito a provarla, ma un pit stop ad Attinghausen io lo faccio sempre volentieri”

“Mi spiace che veniamo sputtanati, criticati e copiati! Esiste la Svizzera o siamo composti da parti di tutto il mondo? Non possiamo più mantenere il nostro credo e le nostre tradizioni, perchè veniamo etichettati come razzisti. Vi scongiuro non perdiamoci o mescoliamoci agli altri!”.

“Madonna che problemi speriamo che Dio salvi il pollo e la ricetta della salsa!”.

“Occupiamoci di cose serie pf! Poi cmq basta fermarsi a mangiare prenderne un po’ e farla analizzare!”.

“La tipica bufala e sputtanata all'italiana, la ricetta non é quella é sempre Top Secret”.

“Non è quella... Non usano peperoncino piccante... sono allergica e essendo viva...”.

“Wowww che problemi seri!”.

“In Ticino vi sono posti più accoglienti, che non la fanno uguale perché è migliore, e vene danno a sufficienza di salsa senza pagare supplementi. W il Ticino!”.

E in risposta a quest’ultimo post: “Non osare intaccare uno degli ultimi Miti Svizzeri, capito!”.

Fantastico, dai!

emmebi

Tags
ricetta
pollo
salsa
attinghausen
sito italiano
sito
liberatv
problemi
articolo
cestello
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved