In Vetrina
10.06.2022 - 09:500
Aggiornamento: 16:08
 

Responsabilità sociale, ambientale e competenza. Importanti attestazioni per Gehri Rivestimenti

Diversi i riconoscimenti per l’azienda di Porza, da tempo impegnata in politiche virtuose in favore dell’ambiente e dei propri collaboratori

LUGANO – È un semestre all’insegna di importanti riconoscimenti, quello che sta per chiudersi, per l’azienda di Porza che ha ricevuto diverse attestazioni, tra le quali quella relativa alla responsabilità sociale. “La responsabilità sociale delle imprese, promulgata e incentivata dal Dipartimento delle finanze e dell’economia, unitamente alla Camera di Commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi del Canton Ticino, ha trovato nella nostra azienda un sostegno convinto - afferma la responsabile marketing Manuela Gehri. "Già da quest’anno la Gehri Rivestimenti ha redatto il proprio “Rapporto di sostenibilità” e ottenuto la corrispondente “Dichiarazione di conformità” della durata di 12 mesi. Di anno in anno il rapporto, con i relativi documenti probatori, va ripresentato per rinnovarne la validità”.

"Considerando che tale documento diventa uno strumento utile quale criterio previsto dalla Legge sulle commesse pubbliche, con una ponderazione del 4% - prosegue Gehri - la sua importanza risiede soprattutto nel fatto che incentiva l’azienda a impegnarsi concretamente attraverso le sue buone pratiche in ambito economico, sociale e ambientale.

Un’altra importante iniziativa del Canton Ticino, promossa questa volta dal Dipartimento del Territorio, sempre in collaborazione con la Camera di commercio, è il progetto “Solare. Ora!”, che ha lo scopo primario di incentivare sempre più la produzione di energia da fonti rinnovabili, soprattutto attraverso lo sfruttamento dei tetti di grandi superfici con impianti fotovoltaici. La Gehri è stata lungimirante e già nel 2021 si è dotata di un impianto fotovoltaico di 1100 metri quadrati che ha permesso, dalla messa in funzione, nel settembre dello scorso anno, fino a maggio 2022, un risparmio di emissioni di CO2, pari a un’auto che percorre 209.556 chilometri, oppure a 9.394 litri di olio per riscaldamento, o a 13.621 metri cubi di gas naturale.

E ancora: “In occasione dell’evento “Agiamo Insieme 2022”, svoltosi al Teatro Sociale di Bellinzona il 10 maggio scorso – aggiunge Manuela Gehri - la nostra azienda, assieme al Comune di Mendrisio e l’Autors di Bioggio, ha ricevuto con gioia il riconoscimento conferitole dalla Camera di Commercio del Cantone Ticino e dall’ufficio Assicurazione Invalidità, per essersi distinta negli anni quale datore di lavoro attento e sensibile verso quei collaboratori che hanno subito danni alla salute e non possono più espletare il loro lavoro come prima. In due casi abbiamo collaborato in maniera splendida con l’Istituto Invalidità  - spiega - dando loro la possibilità di fare un percorso di riqualifica e così mantenere il posto di lavoro”.

Infine, il 22 marzo di quest’anno l’Associazione Svizzera delle Piastrelle ha rinnovato alla Gehri Rivestimenti la certificazione del marchio di competenza PLATINIUM per l’industria ceramica per il biennio 2022- 2024. “Platinium” è sinonimo di qualità, competitività ed è espressione della professionalità nel settore.

"Questo semestre ci ha dato dunque parecchie soddisfazioni da diversi punti di vista che esulano dal profitto - conclude Manuela Gehri - ma che evidenziano il lato “umano” e sensibile a tutti quegli argomenti che riguardano la sostenibilità in senso ampio: ai temi ambientali, del territorio e delle risorse umane”.

Va tra l’altro segnalato che il 24 maggio, durante l’assemblea annuale, Deborah Gehri, figlia di Manuela e di Andrea, è stata eletta in seno al comitato dell’Associazione Svizzera delle Piastrelle, sezione Ticino. La prima donna a ricoprire questa carica a livello cantonale, e una delle tre attualmente in carica in Svizzera.

Il rapporto di sostenibilità della Gehri Rivestimenti è visionabile al seguente link:

https://csr.ti-csrreport.ch/library/documents/Report-sostenibilit%C3%A0-2022-LCPubb-3539032470.pdf

News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved