Politica e Potere
Carla Speziali si dimette dai vertici dell'Organizzazione turistica Lago Maggiore. Alain Sherrer potrebbe prendere il suo posto. E intanto il sindaco devolve mille franchi per la colletta "Salviamo il Football Club Locarno"
Speziali era entrata nel Consiglio di amministrazione dell’Organizzazione turistica – che conta 18 membri - diversi anni fa, in rappresentanza del Convivio dei sindaci del Locarnese. Da tempo la Città rivendica un seggio rappresentativo ai vertici dell’Ente ed è per questo che la soluzione più logica sarebbe la nomina dell’attuale sindaco
foto: TiPress/Carlo Reguzzi
LOCARNO – L’ex sindaco di Locarno Carla Speziali ha rassegnato le dimissioni dal Consiglio di amministrazione dell’Organizzazione turistica Lago Maggiore. Nei prossimi mesi si dovrà dunque provvedere alla sua sostituzione e si mormora che al suo posto possa entrare l’attuale sindaco, Alain Scherrer.

Ma sarà l’assemblea dei delegati a decidere, come prevedono gli statuti dell’Ente turistico, in base alle candidature che verranno presentate. Speziali era entrata nel Consiglio di amministrazione dell’Organizzazione turistica – che conta 18 membri - diversi anni fa, in rappresentanza del Convivio dei sindaci del Locarnese. Da tempo la Città rivendica un seggio rappresentativo ai vertici dell’Ente ed è per questo che la soluzione più logica sarebbe la nomina dell’attuale sindaco.

Sindaco che, è notizia di oggi, ha deciso di devolvere mille franchi in favore della colletta “Salviamo il Locarno” lanciata da Giorgio Ghiringhelli dopo che la Pretura che ha decretato il fallimento della società calcistica. Ghiringhelli ha invitato i municipali “che hanno a cuore le sorti del FC Locarno a prendere parte alla colletta a titolo personale”.

emmebi

Pubblicato il 11.01.2018 17:10

Guarda anche
Politica e Potere
L'imprenditore e consigliere nazionale: "Spetterà al popolo valutare se vale la pena di sacrificare i bilaterali sull’altare della libera circolazione delle persone. Ma cadranno anche gli altri accordi, in virtù della ‘clausola ghigliottina’. Il che significa che non avremo più accesso ai mercati europei che assorbono i due terzi del nostro commercio di esportazione"
Politica e Potere
Il deputato leghista dice la sua sulle polemiche che hanno coinvolto il sindaco di Varese, candidato alle elezioni per succedere a Roberto Maroni: "Conosco personalmente Fontana ed è davvero un moderato. Certa questa uscita infelice può costargli qualche voto al centro...."
Politica e Potere
Il sindaco di Lugano commenta l'ultimo capitolo dell'interminabile saga della guerra al “fetido balzello” in casa Lega: "Si tratta di una piccola divergenza che può essere facilmente ricomposta. Abbiamo fatto tutti uno sforzo per rientrare nei parametri cantonali e federali. Sarebbe davvero un peccato riaprire nuovamente la partita con un referendum. Confido che ciò non accada”
Politica e Potere
L'avviso ai naviganti pubblicato stamane sul Mattino: "’Il Municipio prevede una copertura del 100% dei costi di raccolta e smaltimento rifiuti. Il Tribunale federale nella sua giurisprudenza ammette però anche una copertura del 70%. Quindi: o il Consiglio comunale corregge il tiro e abbassa il tasso di copertura previsto dal Municipio dal 100% al 70%, oppure gli uccellini cinguettano che la Lega lancerà il referendum e si tornerà alla casella di partenza"