Cronaca
New Jersey, una 20enne beve birra sulla spiaggia. I poliziotti la prendono a pugni in testa e l'arrestano  Video
Emily Weinman è stata denunciata per aggressione a pubblico ufficiale e rischia anni di carcere. Gli agenti sono stati sottoposti a un'inchiesta interna e sono stati spostati a svolgere mansioni amministrative
WILDWOOD – Bufera contro la polizia di Wildwood, in New Jersey. A mettere nei guai due agenti è un video che sta facendo il giro del web e non manca di generare polemiche.

La 20enne Emily Weinman è stata sorpresa dalla polizia a bere della birra in spiaggia, dove si trovava con il marito, la figlia piccola e un gruppo di amici.

Vista la giovane età, la polizia ha chiesto alla ragazza di esibire un documento d'identità (il limite di legge per bere alcolici nello Stato è di 21 anni ndr) e sottoporsi all'alcol test.

La donna non ha accettato di buon grado le osservazioni degli agenti e ha chiesto loro se non avessero niente di meglio da fare che controllare i documenti a chi beve in spiaggia. Aggressiva la risposta dei due poliziotti, che hanno immobilizzato a terra la giovane tirandole ben due pugni in testa prima di metterle le manette.

Emily Weinman è stata denunciata per aggressione a pubblico ufficiale e rischia anni di carcere. Gli agenti sono stati sottoposti a un'inchiesta interna e sono stati spostati a svolgere mansioni amministrative, in attesa dei risultati dell'indagine.

Pubblicato il 29.05.2018 10:17

Guarda anche
Cronaca
Incredibile fatto di cronaca avvenuto ieri sera. In manette finiscono un 38enne, una 42enne, un 19enne e un 17enne cittadini svizzeri domiciliati in un cantone romando
Cronaca
L'editore: "I fatti qui descritti dovrebbero almeno in qualche modo turbare la coscienza a chi non ha altre aspirazioni nella vita che accumulare denaro"
Cronaca
Intervista con il sergente maggiore Marcel Luraschi, da 23 anni alla Polizia Lacuale, della quale è capo: "Purtroppo al giorno d’oggi poche persone prestano le dovute attenzioni. Possiamo sicuramente affermare che gran parte dei fiumi in Ticino non sono luoghi a rischio, ma è l’essere umano che si mette in situazione di difficoltà con i suoi comportamenti"
Cronaca
È successo la scorsa notte intorno alle 2.30. La donna ha riportato ferite ad una mano e all'addome mentre l'uomo allo stomaco