Cronaca
30.11.2016 - 12:050
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:41

Falsi operai dell'azienda dell'acqua all'opera nel Luganese e nel Mendrisiotto. Ecco come agiscono e come difendersi. Con la scusa di controllare i contatori entrano in casa, spargono gas maleodorante e invitano la vittima a mettere al sicuro denaro e gio

La Polizia cantonale mette in guardia la popolazione in seguito a due segnalazioni ricevute in questi giorni

BELLINZONA - La Polizia cantonale raccomanda di prestare attenzione ai falsi impiegati delle aziende dell'acqua che si presentano nelle case per effettuare controlli.
In questi ultimi giorni sono arrivate alla centrale due segnalazioni, dal Mendrisiotto e dal Luganese, di falsi operai dell'azienda acqua potabile, il cui obiettivo era commettere dei furti nelle abitazioni di persone anziane.

La tecnica è ormai conosciuta, dopo aver suonato alla porta i malviventi mostrano un cartellino di identificazione con la foto. Dicono di dover procedere al controllo del contatore dell'acqua per verificare eventuali malfunzionamenti. Dopo essere entrati in casa, invitano ad aprire un rubinetto dell'acqua della cucina o dei bagni e subito dopo spargono un gas maleodorante nei locali. A questo punto invitano le loro vittime a mettere tutti i gioielli e il denaro in un punto della casa per evitare che si corrodano a causa del gas. Infime attendono il momento più propizio per dileguarsi con il bottino.

La Polizia ricorda i principali consigli di prevenzione da adottare in questi casi.

“Assolutamente non far entrare la persona sconosciuta che si presenta alla porta, prima di aver controllato quanto segue:
• Richiedere una tessera identificativa, se non già mostrata e prestare attenzione a quanto riportato.
• Chiedere alla persona il numero di telefono dell'azienda o del proprio superiore e procedere alla verifica sull'attendibilità del controllo che dicono di voler fare.
• Non mostrare o raccogliere i valori o il denaro come richiesto da questi falsi impiegati.
Non lasciare che sia il falso impiegato a chiamare il suo superiore perché potrebbe mettervi in contatto con un complice. Verificate che il numero che vi ha dato, corrisponda all'azienda o ente per cui dicono di lavorare. In caso di sospetti allertate il 117 e richiedete l'intervento di una pattuglia oppure chiamate un vostro famigliare o conoscente per aiutarvi in queste verifiche”.
Potrebbe interessarti anche
Tags
acqua
azienda
casa
gas
denaro
gas maleodorante
operai
spargono gas maleodorante
polizia
mendrisiotto
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved