Wil
Aarau
14:30
 
Wil
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
14:30
Aarau
Ultimo aggiornamento: 22.04.2019 13:59
Keystone / Ti-Press / Francesca Agosta
Cronaca
08.02.2019 - 08:530

58 anni e non sentirli. Il piccolo miracolo dello Sci Club Monte Lema, il presidente Marcoli: "Non ci fermiamo mai, come la ruota del nostro scilift"

Lo SCML è uno dei pochi club a possedere una sciovia di proprietà, la Bedea-Novaggio a 625 metri di quota. Vanta più di 450 soci, di cui gran parte sono bambini. "Il segreto? La nostra passione..."

NOVAGGIO – 58 anni e non sentirli. Lo Sci Club Monte Lema, nato nel 1961, più passa il tempo e più si sente a suo agio restando al passo coi tempi. Passa il tempo, ma i soci restano. Anzi aumentano. E questo "grazie all'impegno encomiabile di tutto il comitato", ci dice il presidente Emilio Marcoli.

Soci, dicevamo. Lo Sci Club Monte Lema è il più "corposo" in tutto il Ticino "grazie all'adesione di oltre 450 soci, di cui la gran parte sono bambini". Lo SCML è anche uno dei pochi Sci Club a possedere una sciovia di proprietà, la Bedea-Novaggio a 625 metri di quota che risulta la più bassa e più a sud di tutti gli impianti sciistici della Svizzera italiana.

La stazione Bedea-Novaggio ha aperto i battenti per la prima volta in stagione lo scorso fine settimana grazie alle copiosa nevicata  di venerdì scorso. "Una volta – dichiara Marcoli – l'attività del club si basava esclusivamente sui 3-4 mesi invernali. Adesso, invece, siamo operativi tutto l'anno. Perché oltre alle attività legate allo sci e allo snowboard, siamo attivi tutto l'anno per organizzare eventi ricreativi come il carnevale o la feste delle piazze di Novaggio. Devo ammette che siamo un club che quando organizza eventi ha pure un buon seguito. Ma questo, lo ripeto, è grazie agli sforzi e la passione del comitato, composto unicamente da volontari".

All'interno del comitato le gerarchie sono ben precise. "Ogni settore – continua il presidente – ha un responsabile. C'è il responsabile della sciovia, quello per i maestri di sci (ne abbiamo una settantina), quello per la Scuola Svizzera di sci, il responsabile del gruppo competizione, il responsabile gruppo ricreativo e poi c'è il presidente, il segretario e non per ultimo la cassiera".

L'impegno, dunque, è di quelli importanti. "Sì, perché  dietro ogni attività c'è uno sforzo non indifferente. Da noi, per esempio, si scia il sabato e la domenica, più il mercoledì pomeriggio e il venerdì sera. Questo significa che bisogna preparare e ripulire le piste, organizzare la büvette, pianificare i corsi per le scuole elementari, che richiedono dei monitori i quali devono organizzarsi a loro volta. Insomma, non ci fermiamo mai. Diciamo che siamo un po' come la ruota del nostro scilift: dobbiamo continuare a girare".

Emilio Marcoli e il 'suo' Sci Club Monte Lema hanno da poco realizzato un sogno nel cassetto. "A breve inaugureremo la nostra nuova sede, sempre a Novaggio. È stato un investimento possibile grazie al contributo e al sostegno di enti pubblici, ditte private, aiuto dei soci e sponsor. Per noi era molto importante avere un luogo dove tenere le riunioni di comitato. La nuova sede fungerà anche da punto di ristoro durante le manifestazioni".

Potrebbe interessarti anche
Tags
sci club
sci
club
grazie
lema
soci
monte
club monte
club monte lema
sci club monte
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved