Cronaca
16.04.2019 - 10:260

Il dramma di Köbi Kuhn: "Da bambino sono stato abusato sessualmente nella mia squadra di calcio"

La confessione shok dell'ex CT della Nazionale: "Fu un compagno di squadra più grande. Ecco come andarono le cose...."

ZURIGO - “Da bambino stato abusato sessualmente nel club di calcio in cui giocavo”. È la confessione shock che Köbi Kuhn ha raccontato nella sua autobiografia, di cui il Blick ha pubblicato oggi alcuni stralci.

Ad abusare dell’ex CT della Nazionale, fu un giocatore più grande della stessa squadra. “Come matricola nel mio primo club - racconta Kuhn - giocavo con giocatori più anziani. Mi sono sempre fidato dei calciatori. Uno sapeva come sfruttare questa ingenuità senza scrupoli. Per molto tempo mi sono vergognato di quello che è successo….”

“Come novellino del mio primo club - rivela il 75enne raccontando l’abuso - ho fatto amicizia con un collega più vecchio. È stato gentile con me e mi ha invitato un pomeriggio a casa sua. Scioccamente, sono andato. Quando siamo rimasti soli mi ha usato per soddisfare i suoi bisogni, costringendomi a unirmi a lui”.

 
Dopo l’abuso, racconta Kuhn, “ero sotto shock, imprigionato in un ambiente incapace di difendermi. Mi vergognavo e avevo paura di cosa sarebbe successo se i miei genitori o l'allenatore avessero imparato qualcosa. Quindi non ho detto nulla. Per decenni. Ma ogni volta che leggevo sull'abuso sessuale di bambini sul giornale, tutto tornava di nuovo: impotenza, sporcizia, vergogna, rabbia …”.


“Il mio» - conclude l’ex allenatore - non è un destino unico. Ecco perché voglio che la mia storia incoraggi tutte le persone colpite. In secondo luogo, voglio dimostrare che nessuno è immune da un atto del genere. E in terzo luogo, intendo scuotere i responsabili dei club, affinché si occupino al meglio bambini loro affidati!”.

Potrebbe interessarti anche
Tags
kuhn
club
squadra
abusato sessualmente
stato abusato sessualmente
abuso
calcio
stato abusato
köbi kuhn
kobi
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved