ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
03.01.2020 - 09:110

Raid americano contro Baghdad, ucciso il generale iraniano Soleimani: "Ordine di Trump"

L'attacco è avvenuto poco dopo la mezzanotte. Il Pentagono: "Difenderemo sempre la nostra gente e i nostri interessi nel mondo"

BAGHDAD – Sale la tensione tra USA e Iran. Nella notte – poco prima della 1:00 –, il presidente americano Donald Trump ha ordinato un raid notturno vicino all’aeroporto di Baghdad, durante il quale è stato ucciso il generale iraniano Qassem Soleimani e altre sette persone. Il Pentagono non ha perso tempo per rivendicare l’attacco e ha spiegato che si è trattato di “un’azione difensiva decisiva”, attuata con l’obiettivo di proteggere i propri cittadini all’estero.

“Gli Stati Uniti continueranno ad assumere le azioni necessarie per proteggere la nostra gente e i nostri interessi ovunque nel mondo”, ha fatto sapere il dipartimento della difesa aggiungendo che Soleimani “voleva attaccare i diplomatici americani”.

L’Iran promette vendetta. Poche ore dopo il raid, il presidente Hassan Rohani ha affermato alla stampa che “gli iraniani e altre nazioni si vendicheranno sicuramente contro quei criminali degli americani per l’uccisione del generale”.

Dal canto suo, Donald Trump si è limitato a pubblicare un post su Twitter con solo la bandiera a stelle e strisce. Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha invece pubblicato – sempre su Twitter – un video in cui “gli iracheni ballano in strada per la libertà, grati che Soleimani non ci sia più”.

Potrebbe interessarti anche
Tags
soleimani
baghdad
raid
ucciso
iran
trump
general
attacco
mondo
interessi
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved