Cronaca
29.05.2020 - 10:380

Uccide il figlio autistico lanciandolo in un canale e poi scappa

Arrestata con l'accusa di omicidio, la donna potrebbe essere condannata alla pena di morte. Il marito: "Non è possibile. Amiamo nostro figlio"

MIAMI – È un video che lascia senza parole quello che incastra Patricia Ripley, una 45enne di Miami accusata di omicidio per aver gettato il figlio Alejandro di 9 anni in un canale della zona. Il video non lascia spazio a interpretazioni: la donna getta con la forza il figlio disabile nel canale e scappa di corsa. Stando al racconto dei media locali, pare che già qualche anno fa la madre abbia tentato di sbarazzarsi del figlio cercando di annegarlo.

Giovedì scorso, la donna ha simulato il rapimento del piccolo. Ha raccontato alle forze dell'ordine di essere stata minacciata e che i malviventi si sono presi con loro il bambino. La denuncia ha fatto scattare l'allarme fino al ritrovamento del corpo senza vita del piccolo in un campo di golf.

Il racconto pieno di contraddizioni della madre ha spinto la polizia a indagare a fondo e risalire così al filmato che incastra la madre. Arrestata con l'accusa di omicidio, potrebbe essere condannata alla pena di morte. Incredulo il marito, che in aula ha cercato di difendere la donna: "Noi amiamo nostro figlio. Non è possibile. Non sono d'accordo su quanto sostenete su mia moglie".

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved