Cronaca
06.06.2020 - 16:220

Uccisa da un ananas riempito di petardi, l'elefantessa commuove il mondo. Arrestato un uomo

L'animale era incinta ed è andata, col ventre dilaniato, in acqua a morire. “Quando l’abbiamo vista era in piedi nel fiume, con la testa immersa nell’acqua. Probabilmente era già lì da giorni", racconta una guardia: non c'è stato nulla da fare

INDIA – Una storia che è come un pugno nello stomaco. Le immagini talmente strazianti da non avere la forza di guardarle. E ci si chiede solo perché, senza trovare una risposta.

In India è stata uccisa un’elefantessa, in grembo portava un cucciolo. A causare la sua morte un ananas riempito con petardi che ha mangiato. Sì, avete capito bene: una crudeltà inaudita. Non si sa l’ordigno fosse stato posizionato per cacciare dalla zona, il Silent Valley National Park, oppure se le sia stato intenzionalmente.

L’animale, col ventre dilaniato, si è rifugiata nelle acque del fiume Velleiyar, forse per cercare sollievo. Gli agenti forestali hanno provato a salvarla, cercando di fare qualcosa anche per il suo cucciolo, per entrambi non c’è stata possibilità di soccorso. Sono morti insieme, nel modo più crudele.

“Quando l’abbiamo vista era in piedi nel fiume, con la testa immersa nell’acqua. Probabilmente era già lì da giorni. Sapeva che stava per morire e non ha lasciato avvicinare nessuno. Mentre scappava, non ha fatto del male a nessun essere umano. Non ha distrutto nemmeno una capanna. Abbiamo fatto di tutto per salvarla, ma non ci siamo riusciti”, sono le strazianti parole di una delle guardie forestali.

La buona notizia è che la polizia forestale ha arrestato una persona sospettata di aver creato il micidiale ordigno che è costato una morte atroce all’animale. Le indagini sono in corso.

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved