Ambrì
1
Davos
0
pausa
(0-0 : 1-0)
Berna
0
Friborgo
0
pausa
(0-0 : 0-0)
Bienne
2
Zurigo
0
pausa
(2-0 : 0-0)
Ginevra
2
Losanna
1
pausa
(2-0 : 0-1)
Lakers
1
Lugano
3
pausa
(1-1 : 0-2)
Zugo
3
Langnau
3
pausa
(2-1 : 1-2)
Ajoie
4
La Chaux de Fonds
2
2. tempo
(2-1 : 2-1)
Kloten
3
GCK Lions
2
2. tempo
(0-1 : 3-1)
Visp
1
Turgovia
1
2. tempo
(0-1 : 1-0)
Olten
0
Langenthal
2
pausa
(0-0 : 0-2)
Politica e Potere
01.02.2020 - 18:110
Aggiornamento : 03.02.2020 - 10:59

Da Miss Svizzera alle Comunali. Laura Kämpf ora sfila per la politica con la Lega: "Ecco le mie priorità. E che piacere la chiamata del sindaco"

La finalista di Miss Svizzera 2010 candidata per il consiglio comunale a Lugano con il Movimento di Via Monte Boglia: "Ho tanta voglia di fare. Mi metto in gioco, poi vediamo..."

LUGANO – A Lugano la Lega dei Ticinesi ha svelato le carte in vista delle elezioni comunali del prossimo 5 aprile. Se la lista dei candidati per la corsa al Municipio del Movimento di Via Monte Boglia non riserva sorprese, lo stesso non si può dire della squadra scelta per il consiglio comunale. Tra le quattro donne in lista spicca un nome che a tanti suonerà familiare: è quello di Laura Kämpf, finalista al concorso di Miss Svizzera nel 2010 che dalle passerelle di tutta la Nazione è pronta a sfilare (anche) nel mondo della politica.

Alla sua prima campagna elettorale, Laura è una ragazza determinata e volenterosa:  “Sono sempre stata – ci racconta – una ragazza dotata di tanta voglia di fare. È vero che il mondo della moda è completamente diverso rispetto alla politica, ma amo le sfide e mi piace misurarmi sempre con qualcosa di nuovo. Amo la Città di Lugano, ho tanti progetti in testa e quindi mi sono detta ‘ma perché non provare ad aiutare la gente e le famiglie con le mie idee. Io mi metto in gioco, poi andrà come andrà...”.

Ma cosa ha convinto l’ex finalista di Miss Svizzera a candidarsi con la Lega dei Ticinesi? “Alla Lega sono stata vicina già qualche anno fa, ma mi sentivo ancora piccola e immatura per mettermi in gioco . Oggi, a distanza di anni, mi sento pronta per provare a entrare in consiglio comunale. Penso che la Lega sia molto vicino al popolo e alle persone in difficoltà. Valore che ci accomuna e, quindi, decisivo nella scelta di accettare la proposta. Ho ricevuto la chiamata anche del sindaco Marco Borradori e devo dire che mi ha fatto molto piacere”.

Bullismo e l’amore per Lugano

La campagna elettorale della Kämpf deve ancora entrare nel vivo, ma idee e buona volontà non mancano. “Come ho detto prima, amo Lugano e mi piacerebbe fare del bene per la mia città e per il suo futuro. Ritengo che Lugano offra veramente tanto, ma venga sfruttata poco. Poi, ho un progetto particolare rivolto ai giovani e che mi piacerebbe tantissimo realizzare: quello di introdurre la tematica del bullismo nelle scuole con campagne di sensibilizzazione e tanto altro”.

La voce delle donne

La lista per il consiglio comunale della Lega dei Ticinesi è composta da quattro donne e ventisei uomini. Una proporzione che non spaventa la new entry del Movimento di Via Monte Boglia. “Le donne in lista sono poche, ma valide. Spero che sempre più donne possano entrare in politica perché è importante far valere la nostra voce”.

Aspettative e “zero rimorsi”

Kämpf deve ancora scegliere quello che sarà il suo slogan per la campagna elettorale in vista delle Comunali. “A dire il vero – dice – ci sto ancora pensando”, ma c’è un motto che accompagna la giovane candidata da sempre. “L’importante è provarci, altrimenti si vive con i rimorsi. Aspettative? Ovviamente spero di farcela, ma non mi sono candidata con la presunzione di essere eletta e che tutti debbano avere le mie stesse idee. Io ci provo, sperando che la gente apprezzi e voti una persona desiderosa di mettersi in gioco per la sua città e per la sua gente. Poi, il popolo darà il suo verdetto, ma intanto eccomi qui...”.

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved