Dal profilo Instagram di Matteo Pelli
TeleRadio
17.02.2019 - 15:000
Aggiornamento : 16:14

Le 10 ore dei candidati. Tra attacchi interni, pizza e saltelli, Pelli soddisfatto!

Oggi in replica "Sotto a chi tocca", lo show politico condotto, con una lunghissima diretta, dal direttore di TeleTicino. Bertoli e Beltraminelli attaccati da compagni di partito che vogliono Sirica e De Rosa

LUGANO – 10 ore di diretta, con tanti candidati di tutte le forze politiche che si sono alternati sul palco, tra domande serie e quesiti ironici, tra battute e attacchi buttati là, con il ricorso anche al dialetto, con un clima che è stato un mix di quiz e intervista-dibattito. Matteo Pelli e il sul “Sotto a chi tocca” hanno ottenuto quel che volevano, ovvero parlare di politica in modo diverso dal solito, coinvolgendo un pubblico eterogeneo.

Da chi non ha saputo recitare poesie a memoria a chi ha giocato in coppia, da chi ha tirato fuori altarini con (e del) conduttore, tornato in video dopo parecchio tempo, non sono mancate le critiche agli uscenti. In particolare, duro Mirko D’Urso con Manuele Bertoli, a cui ha assegnato un 3 per la legislatura. Ha auspicato un’elezione di Fabrizio Sirica al suo posto, su Facebook ha aggiunto. Il pipidino Franco Ghezzi ha addirittura rifilato un 2 a Beltraminelli e ha caldeggiato un sorpasso ad opera di De Rosa.

E i Ministri? Presenti, e protagonisti di siparietti simpatici. Manuele Bertoli ha ribadito di non voler andare in pensione e, invitato a cantare, ha improvvisato “Una vita da mediano” di Ligabue, spiegando che è così che si sente.

Christian Vitta viene spesso chiamato Harry Potter, ironicamente, dal Mattino? E lui in diretta ha letto un estratto da uno dei libri di J.K.Rowling.

Per quanto concerne i leghisti, Claudio Zali ha ordinato in diretta sette pizze (attenzione, già tagliate!), mentre Norman Gobbi si è dovuto esibire in alcuni minuti di… saltelli. Sì, assieme a Pelli! E nel mentre rispondere alle domande.

Tra i cinque, assente solo Paolo Beltraminelli. Si sono alternati candidati di ogni forza politica, non c’erano i comunisti, che venerdì erano stati oggetto di un botta e risposta con Pelli. Per esempio, i Verdi Liberali Mobiglia, padre e figlio, hanno giocato in coppia, a volte il conduttore ha improvvisato il coinvolgimento di conoscenti dei partecipanti.

Per chi se lo fosse perso, o non avesse resistito sino alle 3, “Sotto a chi tocca” andrà in replica. Gli orari permetteranno a chi è stato in onda a orari tardi di essere visto in fasce orarie “migliori”, il tutto architettato apposta.

Soddisfatto Pelli, che ha postato su Instagram un selfie del post-diretta. “3 della mattina, 10 ore di diretta. Vi amo”, ha scritto, ricevendo tanti commenti positivi, così come lo sono stati quelli di molti partecipanti.

3 mesi fa Lettera aperta dei Comunisti a Matteo Pelli sul suo show: "Apprezziamo la tua simpatia ma temiamo la banalizzazione della politica"
3 mesi fa Ma cosa c'entra Matteo Pelli con le elezioni cantonali? Pissi pissi sul prossimo mega show del conduttore
Potrebbe interessarti anche
Tags
pelli
diretta
candidati
sotto tocca
saltelli
attacchi
sotto
beltraminelli
bertoli
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved