ULTIME NOTIZIE Archivio
Coronavirus
10.10.2021 - 19:220

Il politologo: "I movimenti di estrema destra sfruttano ogni situazione di disagio"

Dopo l'assalto di ieri alla Cgil, nel corso di una manifestazione anti green pass, sono stati arrestati dei leader di Forza Nuova e degli attivisti. Il mondo sindacale chiede lo scoglimento di questi movimenti

ROMA - In Svizzera ieri sono scese in piazza diverse persone, in Italia sono state giornate di fuoco. Sono stati infatti decine di migliaia i manifestanti in tutto il Paese, soprattutto perchè dal 15 ottobre senza un green pass non si potrà nemmeno più andare a lavorare. 

A Roma è stata assaltata la sede nazionale della Cgil. Ci sono stati 12 arresti, tra cui i leader di Forza Nuova Giuliano Castellino e Roberto Fiore, la promotrice della manifestazione, P.T, 39 anni, Luigi Aronica, 65 anni, ex appartenente ai Nuclei armati rivoluzionari, e Biagio Passaro leader del movimento IoApro. Le accuse sono di danneggiamento aggravato, devastazione e saccheggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale

E così in Italia, nel corso delle proteste anti green pass, si torna a parlare di fascismo. C'è realmente un legame? Difficile dirlo, il politiologo Piero Ignazi afferma come siano movimenti “capaci di sfruttare ogni situazione di protesta, di disagio e di insoddisfazione”. Non tutti i no green pass sono fascisti, ma l'estrema destra trova terreno fertile nelle proteste.

Intanto sono unanimi le manifestazioni di condanna a quanto accaduto e alle ideologie estremiste. Cgil, Cisl, Uil organizzano il 16 ottobre, a Roma, una manifestazione nazionale ed antifascista per il lavoro e la democrazia. 

"Tutte quelle formazioni che si richiamano al fascismo vanno sciolte e questo è il momento di dirlo con chiarezza", ha detto il segretario generale della Cgil Maurizio Landini.  "Sono in una fase di lucidità: lo Stato deve reagire, vengano arrestati, paghino per quello che hanno fatto e venga applicata la nostra Costituzione". 

Resta connesso con Liberatv.ch: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
Potrebbe interessarti anche
Tags
News e approfondimenti Ticino
© 2024 , All rights reserved