Cronaca
24.03.2017 - 11:370
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:41

I 'Narcos' non mollano la presa: arrestato al confine di Novazzano un 45enne milanese che trasportava in auto 16 chili di cocaina. La droga era nascosta in un vano della macchina apribile soltanto con un congegno elettronico

L'ipotesi di reato nei confronti del 45enne è di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore generale John Noseda

LUGANO - Il Ministero pubblico, la Polizia cantonale e le Guardie di confine comunicano che ieri, giovedì 23 marzo, al valico Novazzano-Marcetto è stato fermato un 45enne italiano della provincia di Milano. L'uomo, che si trovava a bordo di un auto con targhe tedesche, è stato fermato dalle Guardie di confine in uscita verso l'Italia.

La perquisizione della vettura su cui si trovava, eseguita dal Gruppo Specialisti Visite delle Guardie di confine, ha permesso di rinvenire circa 16 chili di cocaina suddivisi in 14 pani, occultati in un vano appositamente creato e apribile solamente grazie ad un congegno elettronico. Dopo l'interrogatorio da parte di agenti della Polizia cantonale l'uomo è stato arrestato. L'ipotesi di reato nei confronti del 45enne è di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore generale John Noseda.

Potrebbe interessarti anche
News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved