© Keystone / Ti-Press / Samuel Golay
Cronaca
18.11.2019 - 08:400

Renzetti a tutto gas. Il 'pres' pizzicato da un radar a 177 km/h: "Ero arrabbiato con l'arbitro"

Multa di 1'650 franchi più spese processuali per il presidente del FC Lugano, beccato col piede pesante il 25 agosto scorso a Kriessern dopo una sconfitta dei bianconeri

SAN GALLO / TICINO – Il 25 agosto scorso è stato un giorno particolarmente pieno di rabbia per il presidente del Football Club Lugano Angelo Renzetti. Come rivela il Blick, Renzetti è stato pizzicato da un radar a Kriessern (San Gallo) mentre viaggiava a tutta velocità sull'A12 a 177 km/h.

Il suo Lugano stava perdendo ed oltretutto giocava in inferiorità numerica. È questo il motivo che ha spinto il 'pres' ad abbandonare anzitempo lo stadio, andare in garage e mettersi in macchina per affrontare il viaggio di ritorno verso il Ticino. "Ero arrabbiato con l'arbitro – racconta Renzetti al Blick –. Il flash mi ha proprio colto di sorpresa, non immaginavo di andare così veloce. Era la prima volta che guidavo quella macchina (una Golf Vw ndr)".

E adesso cosa rischia Renzetti? Sicuramente – scrive il quotidiano – dovrà pagare una multa di 1650 franchi più spese processuali di 350 franchi. Una pena dovuta anche "alla reputazione automobilistica non proprio esemplare", spiega il Procuratore di San Gallo.

Dispiaciuto il presidente bianconero che ha ammesso le sue colpe: "Mi spiace aver ecceduto così. Una persona pubblica della mia età non dovrebbe fare queste cose, ma dare il buon esempio...".

Tags
km
arrabbiato
radar
renzetti
pres
arbitro
presidente
lugano
agosto scorso
spese processuali
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved