Cronaca
13.01.2020 - 11:320

"Grazie Marco Zucchi, maestro generoso che mi diceva: 'Roby divertiti' "

La conduttrice di Ciak News Roberta Nicolò ricorda il giornalista RSI scomparso ieri a soli 49 anni

di Roberta Nicolò*

L’amore per il cinema è ciò che lega ognuno di noi, redattrici e redattori di cinema. Perché senza l’amore e la passione come l’accenderemmo la bellezza della vita?

Vita che il cinema ci mostra ogni giorno. E non solo a chi “di cinema se ne intende” ma a tutti coloro che, in sala o seduti sul divano di casa, in ogni parte del mondo, si emozionano davanti a un’immagine. A coloro che si sentono meno soli di fronte a una storia. Che evadono dalla realtà sulle ali di un film.

Tu Marco quelle emozioni non solo le hai vissute, ma le hai anche trasmesse a tanti! Hai saputo portare il cinema nel cuore della gente.

Mi hai spronata a raccontare la magia di un film, con la tua infinita professionalità, ma soprattutto la tua grande passione e umiltà. Hai condiviso la tua esperienza con generosità infinita. Hai sempre saputo dirigere con gentilezza e sensibilità.

“Roby divertiti”. Ero tesa. Con la paura di non essere alla tua altezza. Non abbastanza preparata di fronte al microfono di Ciak News della RSI.  E su quel tuo “divertiti” scorrevano le immagini di una ragazzina trepidante in una calda notte d’estate davanti a Nosferatu il vampiro di Murnau. Quante notti, da quella prima, a guardare film!

In quel fuoco d’emozione, nato dal bianco e nero d’altri tempi, mi rifugio ogni volta che il dubbio mi assale.

“Roby, divertiti!”

Grazie Marco! Grazie davvero!

*giornalista

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved