Cronaca
23.05.2020 - 09:000

I minorenni violenti in Ticino non costano molto alla comunità: 5,90 franchi per abitante

Dal 2015 al 2019 si segnalano solo 8 casi di condanne a minorenni per reati di violenza contro autorità, funzionari e docenti. Lo ha detto il Governo in risposta a Robbiani

BELLINZONA – ‘Picchiatori’ e casi difficili da recuperare che sono in carcere e costano molti soldi alla cittadinanza, come il famoso Carlos o il ragazzo siriani che costa 8’000 franchi mensili alla collettività, anche in Ticino? lo aveva chiesto Massimiliano Robbiani in un’interrogazione di fine gennaio al Governo, che ha risposto come il costo della Magistratura dei Minorenni nel 2018, ultimo anno coi dati disponibili, sia stato di 5,90 franchi per abitante.

Inoltre, si spiega come la recidiva nei minorenni è bassa.

Quanti, negli anni, si sono macchiati dei reati di violenza contro autorità, funzionari e docenti? Dal 2015, 8, con numeri sempre decrescenti.

Nel 2015 sono stati infatti 3, tutti ragazzi svizzeri che sono stati condannati per essersi opposti all’intervento degli agenti di polizia. L’anno seguente condanne per un giovane svizzero e per uno proveniente dall’Est Europa, sempre per opposizione alla polizia.

Nel 2017 c’è stato un caso, coinvolto un ragazzo di un paese UE, che aveva dato uno spintone a un docente e disturbato temporaneamente lo svolgimento della lezione. L’anno successivo condannato invece un giovane eritreo che si era opposto all’intervento delle guardie di confine.

Infine, nel 2019 un altro caso registrato: il condannato è uno svizzero e la persona contro cui aveva opposto resistenza un operatore sanitario.

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved