Cronaca
13.10.2020 - 17:530

Morti per Covid alla casa anziani di Sementina, il pg Pagani ipotizza il reato di omicidio colposo. Tre gli imputati

L'altra ipotesi di reato è quella di contravvenzione alla Legge federale sulle epidemie visto il possibile mancato rispetto delle direttive

SEMENTINA – A seguito della diffusione del virus SARS-CoV-2 presso la casa anziani Circolo del Ticino di Sementina fra marzo e maggio 2020, il Ministero pubblico ha avviato una serie di verifiche, aprendo un procedimento penale.

Dopo aver esaminato la dettagliata documentazione raccolta presso l'Ufficio del medico cantonale, sono state interrogate in veste di imputate tre persone operanti presso la struttura. Le ipotesi di reato sono quelle di omicidio colposo, alla luce di decessi di degenti risultati positivi al virus nell'istituto, e di contravvenzione alla Legge federale sulle epidemie visto il possibile mancato rispetto delle direttive impartite dalle competenti Autorità e uffici statali.

L'inchiesta - coordinata dal Procuratore generale Andrea Pagani e dalla Procuratrice pubblica Pamela Pedretti - prosegue con l'analisi della documentazione sequestrata, rispettivamente con il vaglio di ulteriori posizioni in seno alla casa per anziani. Il Ministero Pubblico ricorda che nei confronti degli imputati vale il principio della presunzione di innocenza.

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved