ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
08.10.2021 - 09:200

Maxi ingorgo di ieri, l'USTRA si scusa e spiega cosa è successo

La chiusura della carreggiata è stata dovuta a un problema esecutivo, "che avrebbe minato la sicurezza dell'utenza", sulla carreggiata tra Melide e Gentilino interessata nella notte da lavori di pavimentazione

LUGANO - Ieri è stata una giornata di autentico caos sulle strade ticinesi, in particolare sulla A2 con coda da Lugano al Mendrisiotto, e conseguenti disagi anche sulla cantonale. I motivi? Lavori sulla carreggiata. E in serata USTRA, le cui scuse erano state richieste anche da Claudio Zali, fa notare che solo "chi lavora sbaglia".

"Dopo la riapertura, questa mattina (ieri mattina, ndr), della carreggiata tra Melide e Gentilino interessata dai lavori di pavimentazione eseguiti durante la notte, si è manifestato un problema esecutivo che avrebbe minato la sicurezza dell’utenza", spiega poi l'Ufficio federale delle strade. Dunque si è lavorato subito alla riparazione, dovendo però "chiudere la corsia autostradale in direzione nord per alcune ore".

E da lì, le code infinite. "Questo ha purtroppo provocato degli inevitabili rallentamenti al traffico in transito, prontamente segnalati dai diversi canali informativi ufficiali", si legge ancora nella nota. 

Potrebbe interessarti anche
News e approfondimenti Ticino
© 2021 , All rights reserved