ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
26.04.2022 - 08:360

Mosca alza i toni: "Si rischia la terza guerra mondiale”. Dall’Ucraina: "Stanno perdendo e per questo parlano così"

Il ministro degli esteri russo avverte la NATO: "Smetta di rifornire l'Ucraina di armi". Da Kiev: "Negoziati? La Russia non è pronta"

MOSCA – Prosegue il conflitto tra Russia e Ucraina. E ora Mosca alza i toni. Per bocca del ministro degli esteri Serghei Lavrov, il governo russo avverte che “la terza guerra mondiale è un pericolo reale. Una guerra nucleare è inaccettabile. I rischi sono significativi, questo pericolo non deve essere sottovalutato”.

“La Russia vuole continuare i negoziati di pace. Ma la buona volontà ha i suoi limiti. E se non è reciproca non ci saranno miglioramenti sul processo negoziale”, aggiunge Lavrov. Il capo della sicurezza del Cremlino ha inasprito i toni nei confronti della NATO. “La NATO è in guerra con noi per la fornitura di armi all’Ucraina. Una decisione rischiosa perché si ritorcerà contro l’Occidente”.

Alle dichiarazioni di Lavrov ha risposto Dmytro Kuleba, ministro degli Esteri ucraino. “Non penso che siano pronti a una conversazione seria. Quando vedrò un cambio di atteggiamento, supererò il mio disgusto e mi sederò al tavolo dei negoziati con loro. Terza guerra mondiale? La Russia parla così perché avverte che sta perdendo”.

Potrebbe interessarti anche
Tags
terza guerra mondiale
guerra mondiale
toni
alza
guerra
terza guerra
mosca alza
russia
ucraina
mosca
News e approfondimenti Ticino
© 2023 , All rights reserved