Politica e Potere
18.03.2016 - 06:570
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:41

Locarno, gli unici sicuri sono i "Quattro Moschettieri". Giovannacci a ruota di Scherrer, mentre Cotti avanza su Caroni. Nel PLR "balla" Salvioni. Nella Lega, Bergonzoli. Nel PS, Moretti

Sondaggio del Giornale del Popolo: per il terzo seggio PLR c'è Simone Merlini. In casa socialista, Mellini e Selcioni minacciano l'uscente. Nella Lega vincerebbe Buzzini

LOCARNO - A Locarno ballano le sedie di tre uscenti su sette per il Municipio e ci sono alcune sorprese all’orizzonte. È quanto emerge dal sondaggio-proiezione realizzato per il Giornale del Popolo da Pietro Pisani. Che però invita alla prudenza: “Abbiamo avuto qualche difficoltà nella raccolta dei dati”, spiega. Un po’ troppi ‘non ricordo’ alla domanda “cos’ha votato quattro anni fa?” hanno così reso difficile l’elaborazione del sondaggio.

Sul fronte dei partiti, il 10 aprile la situazione non dovrebbe cambiare: tre seggi al PLR (che incassa un aumento del 3,4% rispetto al 2012), due al PPD, uno alla Lega e uno ai socialisti. Va considerato che quest’anno i Verdi, che ottennero il 6% dei consensi, non hanno presentato una lista per il Municipio.

La prima sorpresa è il terzo seggio PLR in gioco: l’uscente Niccolò Salvioni (subentrato a Carla Speziali) è minacciato dal candidato Simone Merlini (e non dal deputato Andrea Giudici, secondo il GdP).

Blindata invece la rielezione dell’attuale sindaco, Alain Scherrer, e di Davide Giovannacci, secondo ma non molto distante.

Sorpresa anche in casa PPD, dove i due uscenti vengono riconfermati, ma Giuseppe Cotti avrebbe qualche voto di vantaggio rispetto a Paolo Caroni, attuale vicesindaco, che nel 2012 ottenne oltre 400 preferenziali in più del suo compagno di lista. Cotti, che è in Municipio da soli quattro anni, beneficerebbe della grande visibilità ottenuta nel caso “Appaltopoli”, che denunciò pubblicamente per primo.

Balla invece il seggio in casa socialista: l’uscente Ronnie Moretti è in difficoltà, incalzato da Damiano Selcioni e Pier Mellini. Moretti paga sicuramente le conseguenze della cattiva gestione della Casa per anziani San Carlo (caso sul quale ieri ha preso posizione per la prima volta chiamando alla corresponsabilità l’intero Municipio), ma anche le tensioni interne alla sezione.

L’ultima sorpresa è nella Lega, dove Silvano Bergonzoli rischia il posto e si gioca il seggio con Bruno Buzzini, che già quattro anni fa lo incalzò da vicino, con soli 74 voti di scarto. D’altra parte, l’anziano municipale non partecipa più da mesi alle sedute del Municipio, e nemmeno a quelle del Gran Consiglio, per motivi di salute. Ma, inspiegabilmente, è stato nuovamente messo in lista.  

 

Potrebbe interessarti anche
News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved