Secondo Me
09.03.2020 - 11:170

Boris Bignasca: "Il Gran Consiglio chieda con forza la chiusura delle frontiere"

La proposta del deputato leghista: "È l'unica cosa utile che può fare oggi il Parlamento"

di Boris Bignasca*

L'unica cosa utile che può fare oggi il Gran Consiglio è affermare con forza la nostra contrarietà alla decisione di tenere aperte le frontiere.

De facto siamo considerati dal Consiglio federale come una provincia della Lombardia. A Berna non capiscono che tenere aperti i confini a tutti i frontalieri - e non solo a quelli indispensabili per il sistema sanitario - pone il Ticino in una situazione di grave rischio.

Il Covid19 non sarà la peste nera, ma richiede in un numero considerevole di casi, un trattamento sanitario importante e continuativo e i posti per curare i pazienti negli ospedali ticinesi, purtroppo non sono infiniti.

È l'ora di misure più drastiche per contrastare il CoronaVirus come esperti del calibro del prof. Burioni chiedono da tempo. Anche la misura della chiusura delle scuole - messa sul tavolo dal dott. Merlani - è da mettere in atto.

*Deputato Lega

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved