TIPRESS
ULTIME NOTIZIE Opinioni
Secondo Me
20.03.2022 - 11:050

Il ‘Piano B’ di Lugano e la polemica delle cripto. Foletti ne ha per tutti: “Ci metto la faccia. Se sarà sconfitta, sarà la mia”

Il sindaco di Lugano: "Vedere usare la carica di primo cittadino di Lugano per fare propaganda politica ed ideologica è la sconfitta del nostro sitema democratico"

*Di Michele Foletti

Il #LuganoPlanB è avversato da pslugano e PLRLugano perché Tether ha patteggiato una soluzione da 40 mio di dollari (e lo hanno letto su google). Vergogna massima vergogna, la città non deve collaborare con loro, pena perdere credibilità. Io credo che chi ha trovato soluzioni con la giustizia di ogni paese possa essere un partner affidabile.

Nessuno mi ha chiesto perché come città abbiamo fatto prestiti obbligazionari da centinaia milioni di franchi con le principali banche svizzere che sono state condannate in vari paesi per miliardi di franchi (basta fare una ricerca su google) per aver violato le leggi (e non per aver patteggiato). E i consiglieri comunali che lavorano in queste banche non hanno dato le dimissioni per coerenza o vergogna (come sarebbe successo ad esempio in altri paesi).

Se dovessi dare retta alle ricerche su google, mi chiederei che autorevolezza ha il il PS o il PLRT per giudicare le scelte del municipio di Lugano….ne escono di tutti i colori e soprattutto si scoprono loro adepti che hanno truffato povere persone, fondazioni, hanno violato l’integrità di persone minorenni e violato la loro sessualità.

Sul PianoB del Muncipio di Lugano mi assumo personalmente tutta la responsabilità, ci metto la faccia, senza investire soldi dei cittadini e ringraziando i colleghi di municipio che mi danno fiducia e mi delegano la responsabilità di questo progetto.
Come dico dal 3 marzo a tutto il mondo, se sarà un successo lo sarà per tutta la città, se sarà una sconfitta sarà la mia.
il #LugaboPlanB sta creando un grande entusiasmo tra i giovani e sta attirando l’attenzione di una parte del mondo sulla nostra città. E’ sbagliato?

Posso capire che la presidente del consiglio comunale sia contraria a questa visione, anche perché non ha mai capito il ruolo di prima cittadina della nostra comunità; non è mai stata capace di elevarsi sopra le parti, ha continuato ad essere un’attivista di sinistra e un’ultras dei molinari.

Per chi - come me - ha presieduto due volte la commissione gestione e finanze del Gran Consiglio, ha presieduto il Consiglio comunale di Lugano e il Gran Consiglio con l’approvazione di tutti per l’equilibrio dell’operato, vedere usare la carica di primo cittadino di Lugano per fare propaganda politica ed ideologica è la sconfitta del nostro sitema democratico.

*Sindaco di Lugano

Potrebbe interessarti anche
Tags
foletti
sconfitta
lugano
metto
fare
fare propaganda politica
carica
propaganda
città
sindaco
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved